9.3

Redazione

8.7

Lettori (148)


  • 155
  • 5
  • 211
  • 23

Super Street Fighter IVIl ritorno del Re! 0

Super Street Fighter 4 sta per arrivare, scopriamo insieme come si comporta, pad alla mano, l'update dell'ultimo capitolo del miglior picchiaduro della storia!

Versione testata: Xbox 360

La serie di Street Fighter non solo è una delle più longeve della storia dei videogiochi moderni, ma conta su una produzione sconfinata di capitoli, upgrade, cross-over e seguiti dovuta soprattutto al grande numero di fan che il gioco Capcom si trascina dagli anni 80 e tutti quelli che si è riuscito a creare successivamente. Non solo è riuscita a creare un nuovo modo di concepire i picchiaduro ad incontri, ma l'ha saputo fare con una perfezione ed un bilanciamento rari in qualsiasi altra produzione analoga o non. Super Street Fighter 4 è l'ultimo capitolo di una dinastia ultra ventennale che si è saputa riciclare, modernizzare ed evolvere nel corso degli anni introducendo ad ogni step personaggi, mosse, modalità e stili grafici inediti. Il ritorno del Re! Proprio quest'ultimo aspetto è quello che salta per primo all'occhio, prima ancora di afferrare il pad. La caratterizzazione riprende uno stile a cartoni animati ma realizzata interamente in 3D al posto degli sprite bidimensionali. I fan che avessero ancora dubbi sul "timing" delle mosse o sulla fisica dei contatti sfalsata dai triangoli possono oggi dormire sonni tranquilli: il maggior lavoro fatto da Capcom è stato proprio quello di rendere il proprio gioco perfetto e liscio come l'olio sotto questo punto di vista, proprio come i precedenti Street Fighter bidimensionali, nei quali la precisione ed il tempismo nell'esecuzione delle mosse sfiorava la maniacalità. Come ogni buon giocatore di SF sa bene, ogni colpo, combo o Super è inserito in una scala di "priorità" della CPU che decide come e quando farle entrare o non entrare nella sequenza di pressione dei tasti durante uno scontro. Ebbene, Super Street Fighter 4 è un ulteriore passo avanti rispetto alla sua versione normale, risultando più raffinata e ancor meglio bilanciata.

Street Fighter 4: round 2!

Il quarto episodio, che si colloca temporalmente appena dopo Street Fighter 2, ne riprende i personaggi storici introducendone ex-novo in grande quantità. Dopo aver apprezzato la spia Crimson Viper, l'esperto di arti marziali orientali statunitense Rufus, il wrestler messicano El Fuerte, il lottatore francese Abel e Seth, il capitolo Super aggiunge ben altri dieci combattenti, per un totale di 35 lottatori selezionabili. Tante vecchie cononoscenze e graditi ritorni si aggiungono al già nutrito roster di SFIV: la felina Ibuki, il pugile Dudley, Makoto e i protagonisti di Final Fight Cody e Guy. Da Super Street Fighter 2 torna anche l'indiano T-Hawk e le sue prese, il danzante Deejay con il suo gioco di gambe, Fei Long. Il ritorno del Re! Capcom ha preferito inserire quanti più personaggi classici possibile rispetto alle new entry, che comunque non mancano. E' il caso del primo combattente Koreano, Juri, una bellissima ragazza a metà strada tra un demoniaco Vega e la sensualità acrobatica di Chun Li, che grazie alle sue delicate ma potenti movenze fa del Tae Kwon Do una prerogativa nel gioco di gambe. Grazie ai suoi calci ricorda molto Kim Kaphwan di King of Fighters o Fatal Fury, ma può incanalare energia attraverso gli eleganti abiti proprio come Rose. Juri appare veramente forte nel gioco aereo grazie alla facilità con la quale entrano mosse di calci e Super devastanti (e spettacolari da vedere). Hakan è un'altro personaggio inedito inserito in Super Street Fighter 4: si tratta di un possente lottatore di carnagione rosso fuoco dotato di muscoli particolarmente "oliati" e rifiniti, capace di ultra combo infinite e Super decisamente distruttive a dispetto di una velocità di movimento abbastanza ridotta. Super Street Fighter IV - Cinematic Trailer Super Street Fighter IV - Cinematic Trailer

Carta, Forbici, Sasso.

Laddove Street Fighter 2 aveva la sua Champion Edition e Street Fighter III il proprio 2nd Impact, Street Fighter IV a fine aprile diventerà finalmente "Super". Esattamente come gli altri sarà un gioco stand alone, quindi non compatibile in multiplayer con il precedente capitolo. Capcom assicura per la nuova edizione una serie di nuove modalità online che renderanno la loro creatura ancora più appetibile a tutti i fan e non solo. Lavorando sui feedback degli appassionati, Capcom ha rifinito e rimodellato il gameplay di Street Fighter 4 per renderlo più bilanciato, modificando la struttura di alcune combo (rendendole più brevi) e depotenziando alcune mosse decisamente troppo penalizzanti per l'avversario. Street Fighter è da sempre una moderna versione di "Carta-Forbici-Sasso", un geniale gameplay che mixa mosse, combo e Super e relative contro-mosse e parate. Facile capire che alla base di tutto il congegno ci debba essere una calibrazione perfetta dei dei colpi e dei loro danni. Super Street Fighter 4 appare quindi estremamente migliorato sotto questo punto di vista, nonchè sotto l'aspetto dell'implementazione di nuove modalità di gioco. Tornano anche i bonus stage storici come la distruzione dei barili o l'automobile, ma soprattutto l'introduzione di un sistema di lobby online che permette di guardare, organizzare e far partire incontri in qualsiasi momento.

Il più forte della sala giochi

Il nuovo Team Battle raggruppa e gestisce gruppi di giocatori e squadre in base ai propri punti esperienza, consentendo partite multigiocatore 4 vs 4, 2 vs 2 o 1 vs 1, il tutto chiacchierando spensieratamente mentre guardiamo le partite altrui. Il canale replay consente di poter studiare tecniche, mosse e combo avversarie potendo registrare e riguardare le partite di ogni utente, opzione già apprezzata nel recente BlazBlue di Arc System. I propri replay sono automaticamente salvati e possiamo accedervi in ogni momento per studiarli e capire le cause di un'eventuale sconfitta, proprio come si trattasse di un vero sport (ed effettivamente, in un certo senso, lo è). Il ritorno del Re! La modalità "Endless" riporta alla mente le sensazioni provate da giovani in sala giochi, nelle quali si faceva la coda per inserire il gettone e sfidare "il campione", dopodichè a rotazione si veniva buttati fuori dal più forte. In sostanza qui si tratta di una sfida 1 vs resto del mondo nella quale il perdente viene rispedito in fondo alla coda ed il vincitore risulta chi riesce a rimanere vittorioso più a lungo, proprio come al coin-op da bar. A tutto ciò aggiungiamo una nuova opzione Torneo online ad eliminazione che renderà le sfide molto più eccitanti del solito. Per giocare a Super Street Fighter 4 è assolutamente necessario uno stick da sala giochi al posto del vecchio e stanco joypad che riesce a massacrare dita ed articolazioni dopo pochissimi incontri. Giocare con l'analogico è quasi un dispetto a Capcom, utilizzare la croce, invece, tremendamente scomodo a causa della sua rigidità e difficoltà con la quale "entrano" combo e mosse. Capcom ha svolto un lavoro più che eccellente su questo nuovo capitolo della propria saga di maggior successo, rendendola ancora una volta veramente "Super" ed acquisto obbligato per tutti gli appassionati di picchiaduro e multiplayer.

Certezze

  • Grande lavoro sul bilanciamento
  • Roster di personaggi sconfinato
  • Nuove modalità online

Dubbi

  • Fortemente consigliato uno stick arcade
  • Lag online tutto da verificare