Gli Eroi della Magia OnLine  0

Prendete una serie storica del mondo Pc, datela in pasto ad un gruppo di programmatori orientali e trasportatela nel dorato mondo dei MMORPG gratuiti. Paura eh?

Inizialmente previsto per la fine del 2005, Heroes of Might and Magic OnLine delizia i giocatori cinesi dal Maggio del 2008. Dopo quasi due anni di affinamento e bilanciamento, gli sviluppatori della TQ Digital hanno stabilito che la loro creazione fosse matura anche per il più competitivo mercato occidentale. Noi di Multiplayer.it abbiamo avuto la fortuna (diciamo così) di poter giocare per qualche settimana alla versione in inglese dove, tra qualche luce e molte ombre, abbiamo avuto modo di farci le nostre prime impressioni sul gioco.

Bene vs. male. Gratis vs. a pagamento.

Diciamo fin da subito che Heroes of Might and Magic OnLine è l'ennesimo MMORPG gratuito sulla falsariga di Conquer Online ed Eudemons Online, entrambi sviluppati dalla stessa software house, dove seppure sia possibile giocare gratuitamente, sarà inevitabile scontrarsi con giocatori più ricchi (o meno taccagni, secondo i punti di vista) in grado di annientare ore e ore di sacrifici ludici con l'equivalente in valuta frusciante. Risulta quindi evidente quanto seppure sia possibile giocare per il puro gusto di farlo, prima o poi arrivi il momento di decidere se mettere mano alla carta di credito o se continuare a mortificare il proprio ego. Sconfitta dopo sconfitta. A prescindere da questo dualismo, Heroes of Might and Magic OnLine promette ore e ore di grinding forsennato, questing indefesso e battaglie a non finire.

L'ambientazione di gioco, mutuata direttamente da Heroes of Might and Magic III, ripropone il mondo di Erathia e le nove diverse città che lo compongono. Le città legate alle forze del bene (Castle, Tower e Rampart) si contrappongono a quelle soggiogate al potere dell'oscurità (Inferno, Dungeon e Necropolis). A fare da complemento altre tre fortezze caratterizzate dall'allineamento neutrale (Fortress, Stronghold e Conflux). La scelta della propria città natale caratterizzerà le fasi preliminari del gioco mediante la disponibilità di diversi tipi di magia e, soprattutto, dal tipo di unità assoldabili tra le fila del proprio esercito. Sì, perché a differenza della grande maggioranza degli altri MMORPG sul mercato - gratuiti o meno - questo non vi farà assumere i faticosi panni dell'invincibile eroe solitario, quanto quelli di un carismatico generale di armate fantasy. Tenendo alto il vessillo delle forze del male potrete arruolare diversi tipi di demoni e abomini di ogni genere, piuttosto che silenti nugoli di fantasmi o fameliche orde di non-morti. Quelli che invece si sentiranno attratti dalle più ovvie forze del bene, avranno modo di ingaggiare tanto elfi silvani, quanto nobili grifoni o addirittura angelici cavalieri alati. A fare da collante esiste poi una serie interminabile di unità comuni, ben contente di assumere lo scomodo ruolo di carne da macello sacrificale.

L'ineffabile importanza dell'esperienza

Come richiesto dai dettami del genere, al crescere dell'esperienza e quindi del livello del vostro alter-ego, sarete in grado di imparare magie sempre più potenti, piuttosto che aumentare tanto il numero quanto il livello medio delle unità sotto il proprio comando o costruire fortezze utili per spostarsi o per avere rinforzi più velocemente. I modi per accumulare esperienza sono principalmente tre. Il più ovvio (e anche quello più riuscito) prevede il completamento di determinati campi di battaglia che ricalcano pedissequamente lo stile di gioco della serie Heroes of Might & Magic. In soldoni, si tratta di esplorare una mappa mediante un sistema di movimento a turni. Durante ogni turno ci si potrà quindi muovere in spazi occupati da eserciti (o boss) nemici, dando così inizio alla sezione di combattimento vero e proprio.

In alternativa sarà possibile raccogliere risorse, trovare tesori o parlare con NPC in grado di regalare bonus di diverso tipo. La struttura di ogni mappa, soprattutto ai livelli più alti, richiederà al giocatore una certa visione tattica d'insieme obbligandolo a pianificare le proprie mosse con una certa attenzione. Completando lo stesso livello più volte saranno elargiti bonus speciali.
Per spezzare il ritmo di gioco sarà possibile farsi assegnare le canoniche missioni da postino killer che ci obbligheranno a esplorare il mondo di gioco e, di conseguenza, a far fronte ai diversi nemici che lo popolano. Allo stesso modo, non poteva neppure mancare la possibilità di cimentarsi nel combattimento Player Vs Player, croce e delizia di ogni appassionato di questo genere di titoli, in questo caso arricchito dall'interessante sistema di combattimento. Quest'ultimo è, come immaginabile, molto simile a quello della serie tradizionale: con tanto di griglia esagonale e decine di possibilità a disposizione. Per i giocatori più giovani potrà forse aiutare l'accostamento a un altro titolo più recente: King's Bounty - The Legend. In generale, le meccaniche ci sono sembrate piuttosto ben bilanciate e, soprattutto, in grado di distinguersi nell'attuale marasma dei MMORPG. Almeno per i primi tempi.

La grafica non è tutto!

Al momento della sua presentazione Heroes of Might and Magic OnLine era stato annunciato come un browser game dalla grafica semplice ma funzionale ai propri scopi. Non è quindi senza disappunto che una volta attivato il nostro account abbiamo scoperto di dover scaricare un client il cui pacchetto di installazione superava abbondantemente il gigabyte:

soprattutto considerando che tecnicamente è tutto tranne che irresistibile. La grafica bidimensionale, con visuale isometrica a volo d'uccello, ci ha riportato ai tempi di Ultima OnLine, prima ancora che a Heroes of Might and Magic. La versione del client a nostra disposizione non prevedeva poi la possibilità di giocare a schermo intero e, ancora peggio, la risoluzione massima della finestra di gioco non poteva superare gli arcaici 1024x768 punti: alla faccia dei nostri monitor 16:10. Allo stesso modo animazioni e comparto sonoro ci sono sembrati sotto il minimo sindacale e non degne di una saga tanto gloriosa.

CERTEZZE

  • Nessuno costo per provarlo
  • Basato su un backgorund solido e rodato

DUBBI

  • Tecnicamente mediocre
  • Riesce difficile trovare buone ragioni per preferirlo ad un buon MMORPG o ad un buon strategico off-line