Anche quest'anno siamo tutti allenatori  23

L'acclamata serie calcistica manageriale, torna nella sua nuova versione. Abbiamo avuto modo di scoprire alcune delle nuove caratteristiche che saranno introdotte nel prossimo capitolo

Durante l'evento Londinese organizzato da Sega per presentare la sua line up invernale, pur non essendo presente fisicamente neanche sotto forma di demo, abbiamo avuto la possibilità di fare una lunga chiacchierata con Miles Jacobson, studio director di Sports Interactive, e di farci rivelare alcune delle nuove caratteristiche che saranno inserite in Football Manager 2011, in uscita a fine anno. Fin dall'inizio Miles ha precisato come quest'anno abbiano deciso più che di migliorare, di ripartire quasi da zero. Uno dei primi cambiamenti in tal senso consiste nella completa ricostruzione del database sul quale si appoggia il titolo per avere tutte le informazioni riguardo ai team, le leghe, gli stadi e così via. Miles ha tenuto a precisare come volesse ampliare ulteriormente l'universo di Football Manager con nuovi particolari:" Per 3 settimane abbiamo aperto le porte dei nostri studi facendo entrare più di 1400 persone tra esperti e persone normali che ci hanno dato un sacco di informazioni su come riempire il nostro database e arricchire di particolari il gioco". Ovviamente, dice sempre Miles, è stata data molta importanza alla voce della community di Football Manager ed in tal senso pressante è stata la richiesta di inserire le squadre B dei vari team all'interno del gioco.

Adesso quindi sarà possibile giocare per esempio con il Barcellona B o con tutte quelle squadre che possiedono un secondo team. Ovviamente sarà anche possibile trasferire i giocatori dalla squadra A a quella B e viceversa. Sempre parlando dell'organizzazione di squadra è stato reso ancora più intuitivo il modo in cui si potranno creare le tattiche e allenare i giocatori, ovviamente senza che si perda qualcosa in termini di profondità. Si potranno raggruppare i giocatori in gruppi diversi e fargli fare allenamenti specifici per focalizzare l'allenamento in particolari zone del campo. Dice Miles:" A me per esempio piace molto fare acquisti durante la campagna estiva, di conseguenza avendo sempre molti nuovi elementi in squadra, dovrò fare molta attenzione a focalizzare l'allenamento sul team building e sull'affiatamento, se voglio che i giocatori seguano i miei schemi in campo". Diversi elementi sono stati migliorati anche per quel che riguarda il match in senso stretto: è stata rifinita la grafica del match aggiungendo anche dei particolari per le squadre più importanti sia a livello grafico per quel che riguarda lo stadio, che sonoro con l'aggiunta di alcuni cori. Anche sotto il profilo delle statiche il titolo è stato ampliato con la possibilità adesso di vedere ogni singola azione compiuta da ogni singolo giocatore durante il match in un'unica schermata per capire come si sta comportando e decidere se sia il caso o meno di sostituirlo. Infine ci è stato raccontato che sono stati completamenti ricalcolate le statiche e i metodi di rinascita di quelli che Miles chiama " Newgens", ovvero i giocatori giovani che vengono creati dal gioco. Infine sono state aggiunte delle coppe che mancavano nei capitoli precedenti.

Fuori dal campo

Come sapranno la stragrande maggioranza degli appassionati di calcio, una squadra vincente parte ovviamente, ancora prima che dal campo, da una società solida e da giusti acquisti funzionali al gioco del tecnico. Anche in questo caso Miles ha ammesso come molto sia stato cambiato per quel che riguarda quello che avviene fuori dal campo.

La prima grande novità - e forse vista la simulazione che vuole essere Football Manager 2011, una delle più grandi mancanze in passato - è l'introduzione dei procuratori dei giocatori. In particolare abbiamo chiesto a Miles di spiegarci meglio come sarà strutturata questa nuova feature: "ci saranno diversi tipi di procuratori, con caratteristiche diverse, quelli più aggressivi e quelli meno, ovviamente anche in base all'importanza del giocatore trattato. Come nella realtà avanzeranno richieste per il loro assistito sia per il tipo di contratto da stipulare a livello di stipendio e anche per l'inserimento di varie clausole che esistono nella realtà come per esempio il bonus per gol realizzati a presenze. Un po' come nella realtà quindi le trattative in base al tipo di giocatore trattato, alle disponibilità del club e al tipo di procuratore del giocatore, potranno essere più o meno lunghe. Proprio come avviene nella realtà". Sono stati inoltre introdotti i così detti "mind games" molto di moda nel calcio inglese. Le interviste infatti sono state notevolmente ampliate aggiungendo più di 150 domande e revisionando le più di 500 che erano già presenti nel gioco. Inoltre adesso avremo la possibilità di parlare singolarmente ad ogni giocatore per spronarlo o incoraggiarlo e anche di scambiare opinioni con la dirigenza o per avanzare delle richieste particolari. Ultima ma non meno importante novità del titolo riguarda quella che Miles chiama "Dynamic League Reputation", praticamente consiste nel registrare tutti i risultati della nostra squadra nelle competizioni nazionali e internazionali.

Dice Miles" se per esempio prenderemo una squadra di una nazione non molto importante a livello calcistico, portandola a giocare e vincere competizioni internazionali, non solo salirà la reputazione della nostra squadra, ma anche quella della nostra lega, aprendo così alla possibilità che qualche giocatore importante possa venire a giocare nel nostro campionato aggiungendo cosi prestigio alla nostra lega." Una novità che siamo veramente ansiosi di testare, visti i nuovi meccanismi di gioco che potrebbe innestare all'interno del titolo questa aggiunta. Purtroppo la chiacchierata con Miles è giunta al termine, ma tirando le somme, pur non avendo avuto la possibilità di vedere il titolo girare, siamo rimasti estremamente soddisfatti della strada che sembra aver preso questo Football Manager 2011, verso un sicuro ampliamento di tutte quelle meccaniche che esistono nel calcio reale e ancora non erano state inserite nel gioco. Ovviamente il titolo deve essere visto, quindi per il momento ci siamo limitati a raccontarvi quelle che Miles ha promesso essere le nuove caratteristiche del gioco, aspettando di provare una versione del gioco che non dovrebbe ormai tardare ad arrivare vista l'uscita del titolo pianificata per fine anno.

CERTEZZE

  • Un titolo sempre coinvolgente
  • La Dynamic League Reputation
  • Le aggiunte sembrano portare nuova profondità

DUBBI

  • Avranno lavorato anche sull'accessibilità?
  • Da verificare la rigenerazione dei nuovi giocatori