Xbox ReleaseXRelease - Giugno 2011 

Sarà Child of Eden il protagonista del giugno di Xbox 360? Scopritelo insieme a noi

Un giugno particolarmente ricco fa da preludio ad un periodo relativamente "leggero", fate una buona scorpacciata perchè fino a fine agosto non ci saranno molte nuove uscite. Il menu del mese è particolarmente ricco di sparatutto, da F.3.A.R al tanto atteso Duke Nukem Forever passando dal nuovo capitolo di Red Faction. Child of Eden è forse la perla del mese dato che è atteso come il Messia da tutti i sostenitori della nuova periferica Microsoft, Kinect, ma non potranno sfuggirvi Hunted: The Demon's Forge, Dungeon Siege III e le nuove avventure di Alice nel suo pazzo mondo.

Hunted: La nascita del Demone

Il gioco
In uscita il 3 giugno 2011
Un nuovo action con molti elementi RPG è in uscita grazie agli sforzi e alla competenza di inXile Entertainment dietro pubblicazione di Bethesda. Il gioco è un dungeon crawler con visuale in terza persona ambientato in un universo fantasy di stampo tradizionale. La caratteristica notevole, e che potrebbe differenziare non poco questo nuovo fantasy game dai suoi simili, è il fatto di essere giocabile interamente in modalità cooperativa, impersonando il guerriero Caddoc e la cacciatrice elfa Elara. Entrambi gli eroi hanno tre modalità di combattimento e alcuni talenti che verranno sbloccati progressivamente nel corso dell'avventura. Se vi state chiedendo se sarà possibile giocare Hunted: La Nascita del Demone anche da soli vi precediamo e ve lo confermiamo; in caso di gioco in single player l'altro personaggio sarà guidato dalla CPU con risultati da verificare. Il titolo sviluppato da inXile Entertainment è basato sull'Unreal Engine 3.0 e forse per questo immaginarlo come la perfetta unione tra Gears of War e Diablo non è così assurdo. Siamo curiosi di provarlo.

Red Faction: Armageddon

Il gioco
In uscita il 10 giugno 2011
Nuovo giro nuova corsa, o meglio nuovo titolo e nuovo sparatutto. In questo caso si tratta del terzo capitolo della saga di Red Faction, per l'occasione accompagnata dal sottotitolo Armageddon e si capisce subito perchè. Ambientato alcuni decenni dopo la fine del precedente episodio ci troveremo in un pianeta Marte completamente sconvolto a seguito della distruzione del Terraform e quindi non più abitabile, con la popolazione costretta a rifugiarsi sotto terra per sopravvivere. Oltre a questi sconvolgimenti climatici non potevano mancare dei nuovi avversari impersonati questa volta da feroci alieni. Un po' di sana sci-fi è alla base di questo gioco impostato come sparatutto in terza persona di stampo classico con un'ottima personalizzazione e la possibilità di gestire a piacimento, proprio grazie ad una di queste la Magnet Gun, le componenti metalliche che incontreremo sul nostro cammino. Dal punto di vista tecnico, dati anche gli ambienti più ristretti, gli sviluppatori di Volition hanno potuto concentrarsi sullo spremere al meglio il motore grafico con un occhio di riguardo soprattutto ai modelli poligonali e all'illuminazione.

Duke Nukem Forever

Il gioco
In uscita il 10 giugno 2011
Eheheh non possiamo che sorridere scrivendo della vera uscita di Duke Nukem Forever, come ben sapete il gioco più atteso e rimandato di tutti i tempi che grazie a Gearbox Software finalmente farà il suo debutto nei negozi il 10 giugno. Dopo 13 anni potremo finalmente giocare la nuova avventura del Duca con tutto il suo spirito goliardico ed irriverente. E' stata impostata come un fps classico, per niente tattico e decisamente arcade che dovrebbe durare circa una ventina di livelli. Gli schemi sono strutturati in una progressione lineare, nella quale affronteremo gli alieni con il solo scopo di distruggerli tutti e salvare così le donne terrestri rapite. Come intermezzo potremo inoltre guidare il mega Big Foot, una specie di super fuoristrada perfetto per schivare i colpi nemici affrontando i territori desertici nei dintorni di Las Vegas. Non ci sono grosse interazioni con lo scenario ma il fulcro del titolo è composto dal carisma e dallo stile del Duca e dalle sue incredibili armi come lo shrinking gun, un fucile in grado di rimpicciolire i nemici da schiacciare poi sotto gli scarponi, vi ricorda niente? Il personaggio più buzzurro, spaccone e meno politicamente corretto del mondo dei videogiochi è pronto a tornare, Duke Nukem Forever è imminente.

Le Tour de France

Il gioco
In uscita il 16 giugno 2011
La primavera/estate è il periodo forte del ciclismo su strada e dopo un grande Giro d'Italia vinto senza troppi problemi dal grande Alberto Contador ci aspettiamo di vivere al meglio il prossimo Tour de France. Per entrare nella giusta atmosfera cosa c'è di meglio si gustarsi il gioco ufficiale de La Grande Boucle che riprende e rende "vive" tutte le tappe ufficiali della manifestazione? La licenza ufficiale si fa sentire riproponendo tutti gli obiettivi principali e non solo la maglia gialla ma anche le differenti casacche relative al miglior scalatore e al miglior velocista. Tutti gli sforzi di un vero ciclista sono stati riproposti nel gameplay e soprattutto sarà possibile gestire tutta l'intera squadra per stringere alleanze con altri team e per sfruttare strategicamente tutte le abilità dei singoli corridori. Da provare.

Alice: Madness Returns

Il gioco
In uscita il 17 giugno 2011
Alice: Madness Returns è il seguito di American McGee's Alice, un action game ambientato nell'universo di Alice nel Pianeta delle Meraviglie ma reso più cupo e distorto. Il primo episodio è apparso circa 10 anni fa su PC (tra l'altro sarà possibile rigiocarlo grazie ad un codice inserito in Alice: Madness Returns) e venne acclamato come un "giocone", staremo a vedere se questo seguito sarà all'altezza. Il titolo si sviluppa attraverso sei capitoli ed è subito ben evidente l'ambientazione steampunk resa dagli sviluppatori nella ricostruzione del mondo che insieme ad Alice dovremo esplorare per recuperare i pezzi del Cappellaio Matto. Per contrastare i molti mostri sul nostro percorso potremo sfruttare le armi più bizzarre, dalla Lama Vorpale passando attraverso il Macinapepe spara proiettili e il Coniglio ad orologeria simil bomba a tempo. Non mancheranno i colpi di scena ma in linea di massimo il titolo segue uno sviluppo lineare che verrà amato dagli appassionati della saga di Carrol ma che potrebbe lasciare perplesso più di qualcuno, da verificare con cura.

Dungeon Siege III

Il gioco
In uscita il 17 giugno 2011
Dopo Diablo l'unico vero hack 'n slash con elementi RPG che ha saputo conquistare in maniera convincente l'utenza è Dungeon Siege, che arriva finalmente al terzo capitolo. In questo episodio, passato sotto lo sviluppo di Obsidian, la trama non sarà più solo una scusa per affettare nemici uno dietro l'altro; da buoni "narratori" di avventure si sono presi una grossa responsabilità e cioè quella di rendere maggiore lo spessore di un titolo fino ad oggi meno "impegnativo" sul fronte della storia. La vicenda verrà affrontata impersonando uno dei quattro personaggi già creati con il rispettivo background e le proprie abilità, si va dal guerriero Lucas, allo spirito Anjali, al mago Reinhart alla pistolera Katarina. I personaggi in realtà si incontreranno quasi subito nella storia e andranno a fondare il party che guideremo per tutta l'avventura, indipendentemente dal combattente che sceglieremo. Dimenticatevi problematiche da RPG pensati per PC, ora il gioco è molto più snello e dinamico senza comunque trascurare tutto ciò che amiamo negli giochi di ruolo, come i rapporti con gli PNG e lo sviluppo dei protagonisti. La possibilità di switchare in tempo reale da una modalità di combattimento veloce e immediata ad una lenta e devastante rende molto libero l'approccio alle battaglie. Un titolo da avere a tutti i costi.

Child of Eden

Il gioco
In uscita il 17 giugno 2011
Un gioco atteso dai fan di Kinect come il messia, o meglio non solo dai fan di Kinect ma da tutti i possessori di Xbox 360 che non vedono l'ora esca qualche titolo capace di spostare gli equilibri e di giustificare l'acquisto della nuova e rivoluzionaria periferica Microsoft. Child of Eden, senza volerlo caricare di troppe aspettative, sembra proprio questo. Sviluppato dal geniale Tetsuya Mizuguchi (già autore di Rez) questo particolare titolo basato sui colori e sul controllo dei suoni grazie a Kinect introduce una nuova dimensione all'esperienza di gioco conducendo il giocatore all'interno di un'esperienza multisensoriale. Child of Eden è il figlio evoluto di Rez, che vi ricorderete essere impostato come sparatutto su binari legato alla cultura dance, anche in questo caso sotto forma di sparatutto saremo impegnati a distruggere un virus che si sta diffondendo con la musica che reagisce ai colpi che riusciremo a mettere a segno. I colpi verrano scagliati semplicemente muovendo una mano da destra a sinistra in un susseguirsi continuo di uccisioni e di esplosioni. Il controllo risponde perfettamente e l'interazione del corpo con le kill su schermo e la modifica in tempo reale della musica rendono l'esperienza di gioco davvero unica. Che la killer application di Kinect sia finalmente arrivata?

Shadow of the Damned

Il gioco
In uscita il 21 giugno 2011
Questo nuovissimo action thriller riunisce il gotha dello sviluppo dei videogames in Giappone, riunendo ben due maestri del calibro di Suda51 (No More Heroes)e di Shinji Mikami (Resident Evil) con il grande maestro compositore Akira Yamaoka (Silent Hill). Shadow of Damned è profondamente influenzato nello stile dai progetti Grindhouse di Tarantino e Rodriguez, presentando al suo interno una visione assurda e completamente originale dell'Inferno. Nei panni del cacciatore di demoni Garcia Osbourne scenderemo negli inferi per recuperare l'anima della nostra ragazza Paula. L'impatto grafico richiama da vicino le produzioni "malate" e trash di Suda51 come Killer7 e l'impostazione di gioco strizza evidentemente l'occhio a Resident Evil 4. Durante l'esplorazione il mondo di gioco passerà da normale ad oscuro, nel quale per un breve periodo verremo attaccati continuamente dai nemici e tutto l'ambiente si colorerà di tinte cupe. Non mancheranno poi di certo i boss di fine livello, mutanti o demoni a più non posso. Questo action in terza persona non può essere accusato di mancanza di stile, certamente il gameplay va verificato di persona e lo stile grafico molto particolare a qualcuno potrebbe non piacere.

F.3.A.R

Il gioco
In uscita il 24 giugno 2011
Un altro sparatutto in questo ricco mese di giugno, questa volta si tratta di un fps e che fps, il terzo episodio dell'horror che ha saputo coinvolgere molti giocatori e che dopo un secondo capitolo un po' deludente cambia sviluppatore passando dai Monolith Studios ai Day 1 Studios. In questo nuovo episodio, fornirà le risposte ai quesiti lasciati in sospeso nei precedenti capitoli, per rompere la monotonia e per tenere il gameplay sempre "vivo" è stata portata avanti con intensità la possibiltà di giocare l'avventura in cooperativa impersonando Point-Man e Fettel, i due protagonisti. Il primo è il classico soldato visto nei precedenti Fear, Fettel invece è un combattente malvagio dotato di poteri paranormali, ciò che sembra molto interessante è che ciascuno non solo avrà proprie abilità ma soprattutto avrà dei limiti non valicabili se non con la collaborazione dell'altro. Farciscono il tutto quattro modalità multiplayer dedicate con tre mappe ciascuna, che spingono non solo il tutti contro tutti all'estremo ma soprattutto un gran lavoro di squadra.

TI POTREBBE INTERESSARE