Vietato camperare  23

Dopo i soddisfacenti risultati del primo episodio, sta per tornare su PC e console uno dei più divertenti e complessi FPS per chi ama il ruolo del cecchino

Nonostante non abbia un nome altisonante quanto quello di Modern Warfare 2, il primo Sniper: Ghost Warrior è riuscito a ottenere un discreto successo facendo leva su una particolare nicchia di amanti degli FPS.

Grazie allo stile di gioco in solitaria e una serie di complesse variabili quasi sempre escluse dagli altri sparatutto militari, il titolo di City Interactive ha cercato di ricreare l'esperienza più completa e coinvolgente che si possa avere rivestendo, nella finzione, il ruolo di un cecchino. Ebbene, l'E3 di Los Angeles è stata un'ottima occasione per vedere per la prima volta Sniper: Ghost Warrior 2 e scoprire tutte le novità che gli sviluppatori hanno deciso di introdurre, a partire da un nuovo motore grafico fino ad alcuni inediti arricchimenti al gameplay.

Mirare, puntare...

"Nel realizzare Sniper 2 abbiamo ascoltato le richieste dei nostri fan," ci dice Michal Sroczynski, il producer del gioco. "Tutte le critiche e i consigli ricevuti dopo il primo capitolo sono stati valutati per migliorare l'esperienza nel sequel". E in effetti di cambiamenti ce ne sono stati parecchi: avviato il primo livello dimostrativo si nota subito il balzo grafico rispetto al primo Sniper, nei notevoli dettagli dell'ambiente e nella realistica vegetazione circostante. Tutto merito del CryEngine 3, che in Sniper 2 dà una potente spinta alle nuove e magnifiche ambientazioni in cui il gioco ha luogo. Infatti, i ragazzi di City Interactive hanno deciso di ambientare questo nuovo episodio principalmente in location montuose e scenari innevati: si affronteranno così missioni sulle montagne dell'Himalaya o nella fredda Sarajevo, sebbene la trama riprenderà esattamente dalla fine del primo Sniper. Vestiremo i panni del capitano Cody "Sandman" Anderson, il quale stavolta sarà spesso affiancato da un partner con cui effettuare uccisioni coordinate. Questo non riguarda solo l'utilizzo del fucile da cecchino, ma anche gli inediti attacchi stealth corpo a corpo, i quali permetteranno di mettere K.O. un avversario semplicemente avvicinandosi di soppiatto e premendo un tasto. Per quanto riguarda l'utilizzo dell'ottica del fucile, sono fortunatamente rimaste intatte tutte quelle variabili da tenere in considerazione prima di premere il grilletto, come la velocità del vento, la traiettoria del colpo o la stabilità del corpo. Un colpo sbagliato può compromettere l'intera missione, ma per venire incontro a un pubblico di utenti meno navigati, Sniper 2 introdurrà un cerchio rosso (liberamente disattivabile) che farà da ulteriore riferimento in fase di mira.

Fa il suo ritorno la bullet camera, una breve inquadratura che riprende un primissimo piano del proiettile e ne segue la traiettoria; nella demo mostrataci ne era presente soltanto una, ma Scrozynsky ci ha voluto rassicurare affermando che la versione definitiva avrà un po' più di varietà visiva. Intanto assistiamo a una sequenza da capogiro, in cui Sandman viene scovato e inseguito da un elicottero: dopo aver trovato riparo all'interno di un tempio, ne sale le gradinate fino a una balconata, dalla quale prende la mira ed elimina il pilota. La lista delle novità presenti in Sniper 2 include la possibilità di guidare vetture, principalmente per spostarsi da un punto A ad un punto B, oppure nuovi e fantastici gadget, come visori notturni e termici che si riveleranno fondamentali per scovare nemici nelle tempeste di neve, quando la nostra visibilità sarà praticamente nulla. La campagna in singolo dovrebbe durare una decina di ore, ma fortunatamente sarà affiancata da opzioni online sulla falsariga di quelle già viste nel primo episodio; non ci è stato rivelato nulla su una possibile modalità cooperativa tra due giocatori, ma a quanto pare tanto spazio verrà dato alla personalizzazione della propria arma, grazie all'acquisto di nuove e più potenti ottiche, un maggiore zoom o una gittata più ampia.

CERTEZZE

  • Le nuove ambientazioni innevate
  • Svolta grafica grazie al CryEngine 3
  • La stessa complessità del primo episodio

DUBBI

  • L'introduzione di veicoli e azioni stealth potrebbe distogliere l'attenzione dalle sessioni di cecchinaggio
  • Animazioni da risistemare