Nuove armi per la libertà  30

Il nuovo capitolo di Resistence è prossimo all'uscita, ma gli aggiornamenti non smettono di arrivare e stavolta riguardano nuovi nemici e armi inedite

Quando ormai mancano poche settimane al suo arrivo sugli scaffali, il terzo capitolo di Resistance si è dimostrato senza dubbio uno dei titoli di punta tra le esclusive PlayStation 3 presentate alla Gamescom di Colonia. Dopo che negli ultimi mesi abbiamo provato la beta multigiocatore e una build in singolo, non definitiva ma parecchio corposa, abbiamo avuto modo di conoscere a fondo le novità della serie e abituarci a vestire i panni di Joseph Capelli, il nuovo e cupo eroe che da questo episodio rimpiazzerà Nathan Hale. Le novità presentate all'evento tedesco non sono tante né eclatanti, ma sufficienti a dare qualcosa in pasto ai fan nell'attesa che possano finalmente mettere le mani sul gioco.

Hasta la resistenza!

L'ultima volta che abbiamo avuto a che fare con la campagna single player di Resistance 3, Joseph Capelli era in viaggio verso New York City in compagnia del dottor Malikov. Il loro obiettivo era quello di distruggere la fonte d'energia Chimera che stava congelando il pianeta, ma dopo un tribolato viaggo in barca finiscono col separarsi in una città dove un piccolo gruppo di sopravvissuti tenta di resistere in tutti i modi alla minaccia degli invasori. La presentazione a porte chiuse alla quale abbiamo assistito ci ha permesso di fare qualche passo avanti e scoprire cosa accade subito dopo: dopo aver aiutato i guerriglieri del posto e incontrato il loro capo, Charlie Tent, Capelli viene convinto ad aiutare il gruppo in una missione suicida in cui abbattere una Dropship e recuperare delle scorte di energia.

Ovviamente qualcosa va storto, e la distruzione della prima nave ne attira di nuove piene di agguerriti Chimera. La battaglia si incendia, e oltre ai nemici già visti nella nostra vecchia prova fanno il loro debutto gli Shield Drone, macchine volanti che proteggono i Chimera con uno scudo di energia, rendendoli praticamente invulnerabili a qualsiasi attacco. L'unico modo per sconfiggerli, ovviamente, è sbarazzarsi anzitutto del drone, e solo in seguito riempire di piombo il suo compare. "Per combattere i Chimera, gli umani ricorrono a tutti gli strumenti a loro disposizione," afferma James Stevenson di Insomniac Games mentre il personaggio si avvicina a una cassa di armi. "Non esistono solo armi futuristiche ed elaborate, ma anche vecchi ammassi di ferraglia e veri e propri mezzi di fortuna". Con queste parole ci viene presentata la molotov, una nuova arma mai vista prima nel gioco ma che rappresenta perfettamente la condizione degli umani nell'universo di Resistance, costretti ad arrangiarsi in tutti i modi per sopravvivere agli spietati invasori. Tuttavia, come i fan della saga ben sanno, i Chimera non sono solo composti da unità militarizzate, ma anche da vere e proprie belve feroci dalle più disparate dimensioni, una delle quali è stata vera e propria protagonista della demo mostrataci. La seconda parte della missione vedeva infatti Charlie e Joseph scappare a perdifiato da un'imbattibile boss gigante, cercando di evitare le sue enormi zampe da aracnide e raggiungere il rifugio più vicino. Un quarto d'ora da cardiopalma insomma, e anche se alcuni momenti erano forse eccessivamente caotici e confusionari non sono certo mancate alcune sequenze assai spettacolari a livello visivo. Infine, mentre si avvicinava il termine della presentazione, i ragazzi di Insomniac hanno voluto congedare i presenti mostrando una piccola chicca in un livello piuttosto avanzato del gioco, ambientato in quella che sembrerebbe essere una sorta di arena all'interno di una prigione.

Come un gruppo di affamati leoni contro un gladiatore, un'orda di Grim entra da ogni angolo dell'arena e comincia a correre verso Joseph che, senza farselo ripetere due volte, impugna quella che è la prima arma da mischia mai vista prima d'ora nella serie. Lo Sledgehammer, questo è il nome, è un imponente martello in grado di abbattere un Chimera con un solo colpo ben assestato, sebbene il suo infimo raggio d'azione renda spesso rischioso farsi accerchiare da più nemici. Di tanto in tanto faceva la sua comparsa un Grim esplosivo, che se colpito esplodeva schizzando pus acido ovunque. Certo, affrontare uno di questi disgustosi mostri è molto più rischioso per la propria salute, ma colpirlo con un minimo di tattica permette di eliminare numerosi nemici nei paraggi.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

CERTEZZE

  • Storia elaborata e piena di divertenti momenti action
  • Molotov e Sledgehammer rappresentano delle gradite aggiunte

DUBBI

  • Intelligenza artificiale non sempre convincente