6.7

Redazione

7.3

Lettori (282)


  • 242
  • 35
  • 206
  • 176

Dragon Ball Z: Ultimate TenkaichiUna Sfera del Drago è per sempre 52

Goku, Vegeta, Gohan e i loro strampalati amici e nemici tornano a far baldoria su console in un nuovo picchiaduro per tutti i loro fan

Versione testata: PlayStation 3

.Sono passati quasi trentanni, ma Goku sembra essere ancora uno degli eroi preferiti dagli appassionati di fumetti e cartoni animati giapponesi. Dragon Ball è un po' Il Signore degli Anelli dei manga, l'opera immortale che ha sdoganato gli anime in praticamente tutto il mondo, svuotato le tasche di centinaia di migliaia di fan, gonfiato a dismisura quelle dell'autore Akira Toriyama, accompagnato i nostri pranzi per infinite repliche e trasformato le generazioni di shonen-manga successive in una sequela di cloni più o meno riusciti. Non parliamo poi del merchandising, delle action-figure, dei gadget di ogni genere e, ovviamente, dei videogiochi. Una Sfera del Drago è per sempre Impossibile ormai tenere il conto, parliamo di una serie che è stata trasposta videoludicamente proprio su ogni console dai tempi del NES e che soltanto con le ultime generazioni è riuscita a replicare in maniera davvero convincente le estenuanti, frenetiche e spettacolari battaglie che caratterizzano le pagine del manga e gli episodi del cartone animato. Dragon Ball Z: Ultimate Tenkaichi non è soltanto l'ennesima evoluzione di un brand cominciato su PlayStation 2 con Dragon Ball Z Budokai, ma ha proprio l'ambizione di voler diventare il gioco di Dragon Ball Z definitivo e sembrerebbe avere tutte le carte in regola per riuscirci.

Numero di uccisioni Nappa: 2,591

Durante l'evento tenuto da Namco Bandai nel suo quartier generale di Tokyo, abbiamo avuto modo di provare una versione in avanzato stato di sviluppo del titolo, disputando qualche scontro allo scopo di verificare come procede il gameplay e come si posiziona rispetto ai precedenti capitoli.
Per l'occasione, lo sviluppatore Spike ha ben pensato di proporre un roster di personaggi assolutamente mastodontico, che include perfino quelli della serie Dragon Ball GT e dei vari lungometraggi, oltre ovviamente ai protagonisti della serie Z nelle loro molteplici forme e trasformazioni. Non è ancora stato rivelato il numero definitivo ma sembra che questa volta i fan più accaniti resteranno decisamente soddisfatti. Una cosa è certa, la modalità storia seguirà passo passo le vicende di Dragon Ball Z: non è chiaro se il gioco proporrà una campagna anche per Dragon Ball GT o soltanto dei livelli bonus, ma è confermata una lunga serie di missioni che ripercorrono le vicende della serie Z, dalla saga di Freezer a quella di Majin Bu. Come da titolo, potrete insomma sconfiggere per la milionesima volta Nappa, Radish o la squadra Ginyu e spalancare la bocca in preda a epilettico entusiasmo quando in un imprevedibile colpo di scena i nostri eroi diventeranno Super Saiyan. La novità più eclatante, però, è l'introduzione di una serie di cutscene completamente a cartoni animati che faranno da intermezzo tra una missione e l'altra, mostrando i momenti più importanti della saga. Dragon Ball Z Ultimate Tenkaichi sembra dunque prendere il meglio dei precedenti installment, amalgamando ogni caratteristica nel tentativo di offrire un'esperienza fresca e avvincente, nonostante la storia sia ormai nota perfino ai nostri criceti. Una Sfera del Drago è per sempre Per questo motivo, i combattimenti sono adesso caratterizzati da rapide sequenze QTE in cui i giocatori dovranno premere particolari combinazioni di tasti per continuare ad attaccare il nemico o difendersi dai suoi colpi speciali. Le battaglie sembrano dunque un po' più pilotate ma di sicuro impatto visivo: Spike ha oltretutto utilizzato ancora una volta la tecnica del cel-shading per realizzare un look decisamente cartoonesco che in certi frangenti rende il gioco indistinguibile da una puntata a cartoni animati. Chiude il cerchio la recentemente annunciata modalità Eroe, che permetterà ai giocatori di creare il proprio personaggio alterando l'aspetto fisico di un character già esistente, cambiandone gli abiti, il volto e i colori, per poi magari utilizzarlo online negli scontri con altri giocatori. Un tocco di varietà che sicuramente non guasta.
Da quanto abbiamo potuto appurare giocandolo, effettivamente le sequenze quicktime rendono i combattimenti più pilotati, ma quando si gioca con un altro avversario umano (o online) è divertente questa sorta di morra cinese che aggiunge un altro livello di varietà ai canonici combattimenti. Non abbiamo potuto provare il resto perché la demo metteva a disposizione solo alcuni personaggi e due arene, possiamo dire però un paio di cose per il comparto tecnico, che segue la falsariga di quelli precedenti ma migliora ulteriormente la definizione dei personaggi, che nelle sequenze più spettacolari hanno oramai sorpassato quelli dell'anime originale.
Questo è quanto per adesso, le novità introdotte nel gameplay e nelle varie modalità di gioco candidano Ultimate Tenkaichi come titolo definitivo di tutti i fan di Dragon Ball, la data d'uscita non è affatto lontana nel tempo e a breve potremo dare un giudizio definitivo sul titolo.

Certezze

  • Tantissime modalità sia in singolo che multy
  • Roster dei personaggi esagerato
  • Indistinguibile dall'anime

Dubbi

  • Combattimenti troppo pilotati
  • Problemi di bilanciamento