Shuriken tridimensionali  9

Il ritorno di Joe Musashi sembrava rientrare nel novero delle "riedizioni in 3D" che hanno reso tristemente famosa la line-up del Nintendo 3DS. Be', dopo aver provato il gioco al TGS dobbiamo ricrederci

Uscito nelle sale giochi nel 1987, Shinobi fa senz'altro parte della lista di arcade game che hanno costruito il mito di SEGA. Il gioco si presentava come un action platform immediato e divertente, il cui protagonista, il temibile ninja Joe Musashi, aveva il compito di sgominare un'organizzazione criminale a colpi di spada e di shuriken. Il grande successo riscosso dal coin-op spinse la casa giapponese a realizzare una serie di sequel, tradotti poi su home console, mantenendone intatto il gameplay e la caratteristica struttura sidescrolling fino al 2002, con Shinobi Legions per Saturn.

Il personaggio è quindi stato abbandonato in attesa di nuove idee, ricomparendo senza particolari acuti su PlayStation 2 e cadendo poi nuovamente nel limbo... almeno fino a oggi. Presso lo stand SEGA al Tokyo Game Show era infatti possibile provare una versione pressoché completa di Sninobi nella nuova edizione per Nintendo 3DS che in Italia uscirà fra pochi giorni, per la precisione il 23 settembre. Dobbiamo essere sinceri: non ci aspettavamo moltissimo da questo remake, che invece ci ha sorpreso fin dalle prime battute grazie a una serie di feature molto interessanti e a un comparto tecnico gradevolissimo. Ma procediamo con ordine...

Il mio amico ninja

Il protagonista di Shinobi per Nintendo 3DS è ancora una volta Joe Musashi, nella sua uniforme bianca (quella di Shadow Dancer, per intenderci) e dotato della classica katana, degli immancabili shuriken (i coltelli da lancio) ma anche di un rampino che gli consente, in stile Bionic Commando, di agganciarsi a porzioni dello scenario che si trovano direttamente sopra di lui allo scopo di superare degli ostacoli o di esplorare i tetti degli edifici. La manovra di arrampicamento può essere effettuata solo su base verticale, visto che il rampino non può essere lanciato in altre direzioni, ma le situazioni che scaturiscono da tale feature sono molteplici.

Nella demo ci siamo trovati infatti a salire sul tetto di un edificio semplicemente perché lì si trovavano dei nemici appostati, ma anche a passare da una piattaforma all'altra per evitare un muro di fiamme o un baratro senza fine. Il lancio degli shuriken si rivela come sempre molto efficace per l'eliminazione dei ninja avversari, che a loro volta ci scagliano contro dei pugnali se il combattimento si svolge a distanza, mentre passano chiaramente alla spada se ci troviamo vicino. Possiamo cercare di evitare i loro attacchi come in un qualsiasi episodio classico della serie, ma gli sviluppatori hanno inserito anche un interessante sistema di parata che ci consente, con il giusto tempismo, di usare la katana per respingere gli shuriken e i fendenti dei nostri avversari. La manovra ha in sé una vocazione hardcore, tanto che veniamo premiati con dei punti se riusciamo ad azzeccarla, mentre il combat system guadagna spessore di conseguenza.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Effetto tridimensionale

Quando i nemici sullo schermo sono troppi oppure siamo a corto di energia vitale, possiamo ricorrere a una delle quattro magie a nostra disposizione, visualizzate sul touch screen e attivabili appunto tramite il tocco. L'effetto "smart bomb" ripulisce la zona dai nostri avversari e probabilmente arreca un danno significativo agli immancabili boss di fine livello, che tuttavia durante la prova non abbiamo avuto il tempo di incontrare.

Ciò che invece abbiamo potuto vedere sono le sezioni alternative fra uno stage e l'altro, che vedono Joe Musashi lanciato a cavallo e inseguito da un gran numero di ninja ostili. In questo caso la visuale è a tre quarti e il nostro obiettivo è quello di sopravvivere alla corsa, evitando gli ostacoli (alberi, in particolare) e affettando chiunque cercherà di fermarci. In tale frangente l'effetto 3D implementato nel gioco si rivela un po' confusionario, come sempre accade quando vengono valorizzati oggetti in rapido movimento, ma in linea di massima la tecnologia del Nintendo 3DS è stata utilizzata in modo più che discreto, conferendo agli scenari non solo un gradevole aspetto fumettoso e colorato, ma anche un ottimo senso di profondità, ulteriormente arricchito dai frequenti cambi di visuale (pur rimanendo il gameplay strettamente 2D). Per quello che abbiamo visto, insomma, Shinobi potrebbe rivelarsi una bella sorpresa nel panorama dei titoli per la console portatile della casa di Kyoto, un action platform divertente e ben realizzato, con qualche idea simpatica e persino delle velleità hardcore che però vogliamo verificare per bene una volta messe le mani sulla versione completa.

CERTEZZE

  • Immediato e divertente
  • Grafica fumettosa e buon effetto 3D
  • Qualche idea interessante

DUBBI

  • Varietà del gameplay da verificare
  • Sezioni alternative un po' anonime