Articoli della settimana - 48/2011  13

Cosa abbiamo giocato questa settimana?

La grande abbuffata novembrina è terminata e per forza di cose i distributori e con loro noi tiriamo un pò il fiato in attesa dei primi botti del nuovo anno. Comunque tra recensioni, speciali e approfondimenti la settimana è stata molto interessante. Abbiamo detto la nostra sull'attesa versione PC di Batman: Arkham City, su Epoch, un interessante sparatutto in terza persona per iPhone e su due titoli all'opposto ma per certi versi "simili" vista la loro tendenza a farci rivivere emozioni passate, ovvero il terzo capitolo della saga FPS più old school dell'universo, Serious Sam e Tekken Hybrid, una sorta di best of del picchiaduro Namco.

Non è finita qui, test e recensione per il nuovo Windows Phone Nokia, il Lumia 800, lo speciale su DC Universe Online, MMORPG passato da poco al free to play e per tutti quelli che si sono persi a Tamriel è stata pubblicata la seconda parte della guida di Skyrim.
Tornando a parlare di Batman: Arkham City PC era inutile proporre una seconda recensione vera e propria visto che da un punto di vista contenutistico console e home computer sono del tutto uguali, proprio per questo il nostro speciale si è focalizzato sulle problematiche tecniche del titolo, facendo quindi la felicità di tutti gli smanettoni che si divertono nella ricerca del frame rate perfetto. DirectX 11 e librerie PhysX permettendo.

Voci dal passato

Le riproposizioni in salsa HD sono una realtà affermata di questi tempi, Namco non poteva non essere della partita mettendo sul mercato un pacchetto di tutto rispetto, Tekken Hybrid, comprendente il miglior episodio della serie Tekken, ovvero quel Tekken Tag Tournament che aveva fatto sfaceli dieci anni fa in epoca PlayStation 2 e soprattuto il secondo capitolo, proposto, in attesa dell'uscita definitiva, sotto forma di "prologo" con quattro personaggi da utilizzare, un minuscolo antipasto di quello che vedremo il prossimo anno. Come se non bastasse c'è anche un bel film in computer grafica, Tekken: Blood Vengeance, con tutti i personaggi della serie, ambientato per gli amanti della continuity tra gli eventi narrati nel quinto e nel sesto capitolo della saga.

La nostra recensione ci dice tutto su questo titolo dalla doppia faccia, su come sopratutto siano diversi i due capitoli della saga, per due approcci differenti al modo di intendere il picchiaduro ad incontri. In rete si sente solo parlare della "sfida" tra iOS e Android, con vere e proprie tifoserie a supporto, manco fossimo allo stadio o peggio in un topic Call of Duty VS Battlefield. La realtà è che i telefoni con sistema operativo Windows sono una realtà di tutto rispetto con cui fare i conti e l'unione tra la rediviva Nokia e il colosso di Redmond potrebbe essere molto di più del terzo incomodo. Andrea Palmisano nel suo esaustivo test ci dice tutto sul nuovo terminale Nokia Lumia 800, partendo da un fredda disamina tecnica a quella sicuramente più interessante e che rappresenta la vera arena di confronto dei vari smartphone, ovvero l'esperienza di utilizzo nella sua globalità, insomma tutto ciò che il telefono offre tanto in termini prettamente telefonici, quanto in quelli sociali e multimediali.

Robot VS Super Eroi

Il trionfo della vecchia scuola. Ecco cos'è Serious Sam 3 BFE. Lo abbiamo recensito e giocato in Superdiretta, insomma ci siamo divertiti un mondo nei panni del caro vecchio Sam a fraggare centinaia di nemici senza sosta in quello che, come spiega bene il buon Tagliafferi nella recensione del gioco, è quello che Duke Nukem Forever o RAGE non hanno avuto il coraggio di essere fino in fondo. Siamo lontani anni luce dalla dinamiche attuali degli FPS. Qui si muore ogni tre per due, il livello di difficoltà e di sfida è altissimo, non c'è un momento di pausa, non ci sono coperture nè energia autorigenerante. Un gioco quindi che esalta la bravura del giocatore, i riflessi e la velocità, roba del tutto scomparsa negli ultimi tempi. Molti non lo capiranno visto il suo essere "antico" e senza troppi fronzoli, ma il nostro consiglio è quello di giocarlo per assaporare sensazioni perdute.
Dura la vita degli MMORPG ai tempi di World of Warcraft, DC Universe Online non fa eccezione nonostante la bontà del progetto sia fuori discussione.

Se un anno fa era necessario il pagamento di una sottoscrizione mensile per giocare, ora Sony, visto il deficit di iscritti, ha deciso di passare alla formula free to play, ovvero gratis, ma con la possibilità di pagare per avere alcune possibilità in più rispetto all'utente "basic", fermo restando che arrivare al level cap è possibile anche senza scucire un euro. Il nostro approfondimento, curato dal solito super esaustivo Polito, fa il punto su questi dieci mesi di gioco, raccontando per filo e per segno quali sono stati gli effetti di tutti i major updates rilasciati sinora.
L'Unreal Engine su iPhone è spesso un bel vedere, ma il rischio della tech demo è sempre dietro l'angolo, fortunatamente Epoch è di tutt'altra pasta, come spiega bene Tommaso Pugliese nella sua recensione. Epoch è uno sparatutto in terza persona in cui tutto ruota sul muoversi di copertura in copertura in livelli delimitati, scegliendo quali armi e corazze utilizzare a seconda dei nemici che ci si pareranno davanti, calcolando i tempi degli appostamenti e imparando il comportamento dei nostri nemici. Il tutto per un totale di trenta missioni che sanno diventare anche molto impegnative, coadiuvate da una realizzazione tecnica di assoluta eccellenza. Un titolo insomma davvero consigliato.
Concludiamo poi con la seconda parte della guida di The Elder Scrolls V: Skyrim. Dopo i consigli "generici" della prima puntata, questa volta il solito Tagliaferri ci guida passo passo nella risoluzione delle prime missioni. Come al solito i vostri feedback sono graditi, fatevi sentire!

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )