Brute Force  0

Dopo la Press Release fornitaci da Microsoft, abbiamo finalmente avuto l'occasione di tastare con mano questo action game che riesce a mixare elementi tipici di vari generi per dar vita a qualcosa di innovativo su Xbox: diamo uno sguardo insieme a Fabio Viola al seguito di uno dei titoli action piu' apprezzati degli anni scorsi!

Brute Force

Devo ammettere che il mio primo impatto con Brute Force non è stato sicuramente dei migliori. Mi sono sentito completamente spaesato di fronte alla complessità iniziale di questa produzione che, contrariamente a quanti credono, non è una semplice evoluzione di Halo. Pur trattandosi di uno sparatutto in terza persona quì non dovremo sparare a tutto ciò che si muove su schermo ma adoperare di volta in volta la strategie più adatta per superare determinati ostacoli. Proprio quì entrano in campo gli altri tre membri che compongono il nostro team, ognuno dei quali ha proprie peculiarità (cecchino, infiltratore e così via). Capirate bene che questa variante alla Rainbow Six rende molto meno immediato il gioco, in quanto con le frecce direzionali dovremo impartire via via vari ordini ai nostri compagni, come ad esempio rimanere fermi per proteggerci, andare in avanscoperta e via discorrendo). Come se non bastasse questo lato tattico, i programamtori hanno implementato un'altra novità.
Troveremo un sistema di punti esperienza simile a quello usato nei giochi di ruolo : in pratica, ogni azione che compierete vi darà un certo numero di punti esperienza che potrete spendere per potenziare le caratteristiche del vostro personaggio. Dopo questa breve spiegazioni capirete bene lo stato di frustrazione che inizialmente mi ha attanagliato. Ma pian piano col passare dei minuti e con lo scorrere dei Game Over su schermo ho iniziato a prendere confidenza col sistema di controllo e devo ammettere che padroneggiare un gioco così complesso regala veramente grandi soddisfazioni.
Muoversi all'interno dei vasti mondi tridimensionali ricostruiti da Digital Anvil è una esperienza appagante per i sensi. La grafica è quanto di meglio ho avuto modo di vedere su console, almeno una spanna sopra il pluridecorato Halo. Ambientazioni immense, velocità di gioco impressionante anche nei momenti più caotici e frenetici e ricostruzione fedele di un mondo di un mondo "futuristico" dove la vita sembra scorrere indipendentemente dalla nostra missione!
Se si potesse stilare una classifica andrebbe direttamente nella top five dei titoli Xbox presentati merito sopratutto della sua complessità e del motore grafico destinato a settare i nuovi parametri su console!