Crimson Skies: High Road to RevengeCrimson Skies: High Road to Revenge 

Una succosa preview in attesi di uno dei titoli di punta per Xbox Live!

Crimson Skies: High Road to Revenge Crimson Skies: High Road to Revenge

1943… 3D!!!

Riassumendo possiamo dire che C.S. è uno sparatutto incentrato su combattimenti aerei di stampo prettamente arcade, e come da tradizione del genere, ci mette di fronte a decine di avversari che ci piovono da ogni direzione. Il gioco si svolge negli anni trenta, e in questo senso lo splendido design dei mezzi a disposizione è eloquente; ottima anche la realizzazione degli ambienti di gioco, con tantissimi particolari che subiscono danni in seguito ai bombardamenti e gente che popola strade e piazze sia a piedi che a bordo della propria auto.
Dalle immagini e soprattutto dai filmati a nostra disposizione si evince che la già citata componente arcade viene fuori quasi subito: è annunciato infatti un sistema di controllo estremamente intuitivo, con la possibilità di far compiere ai velivoli acrobazie che al confronto le Frecce Tricolore sembrano dilettanti e con la possibilità di entrare in modalità “turbo” con la semplice pressione di un tasto o ancora di distruggere tutti i nemici su schermo con un'unica super bomba. Sparsi poi per le varie aree di gioco si trovano vari power-up e bonus di ogni tipo, utili a ricaricarci di energia e a potenziare l’aereo. Dettagli per nulla trascurabili, dato che tali potenziamenti saranno fondamentali per poter affrontare i trafficatissimi crimson skies.

Crimson Skies: High Road to Revenge Crimson Skies: High Road to Revenge

“Panzer Crimson Orta… quindi!?”

No, non è proprio così, ma come detto prima, la componente action in C.S. è preponderante e il numero di velivoli da abbattere sarà altissimo. Va però detto che non sempre le missioni saranno incentrate sulla totale eliminazione del nemico in volo; ci troveremo infatti a dover scortare dei cargo da un luogo all’altro, piuttosto che a dover distruggere degli obbiettivi a terra. Dal materiale a nostra disposizione, risalta un altro elemento che potrebbe avvicinare questa produzione allo splendido Panzer Dragon Orta di Sega; parliamo della splendida realizzazione tecnica, il titolo di Microsoft Game Studios si annuncia infatti come un capolavoro: con uno straripante numero di poligoni e texture di altissimo livello anche sui dettagli meno importanti, l’acqua del mare poi risulta estremamente verosimile e anche gli effetti delle esplosioni appare di buon livello. Insomma il comparto tecnico, già dalle immagini e dai video visti finora, appare di grande qualità; ora bisogna vedere se il gioco riuscirà a mantenere quel ritmo adatto ad uno sparatutto che si rispetti e verificare che i controlli mantengano quell’immediatezza necessaria in un titolo del genere.

Crimson Skies: High Road to Revenge Crimson Skies: High Road to Revenge

Volando sulla rete…

Già assicurata la modalità multiplayer che vedrà sia la possibilità di sfidarsi in quattro offline sia la possibilità di sfide online; sei le modalità, sia in singolo che a squadre: Wild chicken, Dogfight, Team Dogfight e ancora Flag Heist, Keep Away e Team Keep Away. Nella modalità a squadre sarà possibile formare team da sei giocatori e combattere contro un'altra squadra numericamente uguale. Particolarmente interessante sembra la modalità Wild chicken che come dice il nome stesso sembra incentrata sulla caccia senza tregua ad un unico bersaglio… speriamo che il “pollo selvaggio” sia anche un elemento controllabile da un giocatore e non soltanto un bersaglio controllato dalla cpu!
Che dire, i presupposti per far rivivere il mitico 1943 di Capcom ci sono, vedremo al momento della nostra prova su strada, se le promesse saranno mantenute.

Crimson Skies: High Road to Revenge Crimson Skies: High Road to Revenge

Dal momento che su Xbox la scarsità di titoli dedicati alla simulazione di volo, ed in particolare di volo da combattimento, fa gridare allo scandalo, non può che far piacere la notizia che vede l’arrivo di “Crimson Skies: high road to revenge” (CS d’ora in poi).
Il titolo di Microsoft Game Studios a dire il vero uscirà solo in autunno e di fatto non è proprio una simulazione, ma piuttosto un moderno sparatutto incentrato su varie missioni che si sviluppano in scenari di battaglia, simili a quelli dei classici simulatori di volo con in più una forte componente arcade. Il tutto accompagnato da una trama che dovrebbe mantenere alto l’interesse del giocatore per tutta la durata del gioco, grazie ad una serie di filmati che faranno da intermezzo alle varie missioni.

TI POTREBBE INTERESSARE