Diario del Capitano  0

Diario del Capitano

In occasione dell'uscita di Metal Gear Solid 2: Substance, di cui trovate oggi online un'anteprima e di cui vi proporremo la recensione prima di fine settimana, ho avuto modo di vestire nuovamente i panni di Solid Snake (o, meglio, di Raiden). E oggi, a più di un anno dalla commercializzazione della versione PlayStation 2 del gioco, una domanda continua a tormentarmi. Fu vera gloria?
Dare una risposta a questo quesito è praticamente impossibile. Metal Gear Solid 2 è un gioco maledettamente controverso e discusso. Può piacere o non piacere, e per i motivi più disparati. Ed è sostanzialmente impossibile da giudicare in modo completamente oggettivo e scevro dall'influenza dei gusti personali. L'opera di Kojima, inutile negarlo, non è esente da difetti, anche gravi e piuttosto marcati, ma al tempo stesso offre spunti interessanti ed è permeata da una cura per i particolari e i dettagli a dir poco maniacale. C'è uno studio enorme dietro il gioco, e si vede.
L'argomento comunque è tutt'altro che esaurito, e non fa male tornare a parlarne e a discuterne sul nostro forum (basta seguire il link poco sotto). Io, lo dico subito, faccio parte della schiera di coloro a cui il gioco non è piaciuto. E ora sotto con la discussione...

Mauro Fanelli, responsabile editoriale area console

- Commenta questo Diario sul nostro Forum! -