Diario del capitano  0

DIARIO di La Redazione  —  16 Giugno 2001

Diario del capitano

Oggi il diario "griffato" è affidato alla tastiera di Marco Micallef, direttore commerciale di Sony Computer Electronic Entertainment (SCEE).

Quale previsione è possibile fare sull'evoluzione del settore videogames da qui ad un anno? L’andamento del settore videogame può essere paragonato all’andamento della Borsa ed alle sue altalene, talvolta imprevedibili. E come nella Borsa, negli ultimi anni, il "videogame" ha attraversato una fase del tutto particolare, poiché dopo un'esplosione grossissima, dovuta all’entrata in scena di PlayStation, ha subìto una sorta di crisi e un passaggio di transizione in cui le vendite, vuoi per la scarsità di titoli, vuoi per il fenomeno della pirateria, sono notevolmente calate rispetto al passato. Dopo aver partecipato alla scorsa edizione di E3 a Los Angeles, siamo convinti che finalmente la fase di stallo del “videogame” possa iniziare a subire una battuta di arresto. Incoraggianti sono le prossime proposte di Software, grandi contenuti, splendida grafica, vasta gamma. Attraenti per i consumatori anche le console che saranno a breve immesse sul mercato: GameCube di Nintendo ed X-Box di Microsoft.
Tutto ciò non potrà che rilanciare l’interesse del consumatore finale ad acquistare videogiochi nuovi che possano sfruttare al massimo le potenzialità dell’ultima generazione di piattaforme videoludiche a 128 bit. Credo, comunque, che la tendenza futura del mercato del "videogame" sia volta sempre di più, alla possibile integrazione e/o compatibilità con gli altri sistemi collegati alla diffusione.
Il "vg" non passa più solo e soltanto attraverso le "console" di cui parlavamo prima, ma vuole adesso passare su Internet, sulle reti "via cavo", ecc.
Questa maggiore integrazione tra supporti, tra sistemi, diventa essenziale per lo sviluppo del settore videogame che, a sua volta, diventerebbe una chiave di sviluppo per il settore del multimedia interattivo collegato all'intrattenimento. Ad oggi, l’unica possibile previsione che si possa fare sull'evoluzione del settore, da qui ad un anno, non può che essere positiva e densa di novità, motivo per il quale vorrei incoraggiare tutti i rivenditori specializzati ed i nostri consumatori, alla fidelizzazione ed alla cultura del “videogioco originale” perché solo così ci si potrà preparare alle novità del futuro ed ai nuovi stimoli creativi, che inventeranno nuovi giochi di intrattenimento e svilupperanno maggiornamente il settore. Noi, con PS2, abbiamo iniziato a dare una sferzata di energia alle nostre proposte Software con Formula 1 2001 che ben presto sarà seguito da GT3, il titolo per PS2 per eccellenza e sono sicuro che tutti i nostri appassionati me ne daranno ragione. Non vorrei aggiungere altro, proprio per lasciare il gusto delle novità prossime…
Diamoci un anno di tempo…