Diario del CapitanoDiario del Capitano 

Diario del Capitano

Scrivere un editoriale a settimana infligge una dolorosa responsabilità: evitare accuratamente banalità e scempiaggini. Non si può stare una settimana in silenzio e chiudere il sabato con qualche fesseria.
Ed è per questo che questo appuntamento comincia ad essere pensato qualche giorno prima dell'effettiva pubblicazione con l'intenzione di arrivare al sabato in perfetto stile e con le idee molto chiare. Oggi però NON è uno di quei sabati per cui sentirsi particolarmente fieri delle idee avute e delle riflessioni coadiuvanti ad un buon diario. Considerate infine che fino a poche ore fa era venerdì 17.
Tuttavia questa è la settimana del Signore degli Anelli (di cui abbiamo pubblicato la recensione della trasposizione videoludica per PlayStation2 proprio ieri) quindi ne approfitterò per salvarmi in corner e sciorinare qualche numero e considerazione su questo fenomeno commerciale. Con la speranza di non dire nulla che possa offendere qualche Tolkieniano convinto.
Costo dell'intera trilogia: 300 milioni di dollari, centesimo più centesimo meno.
Il primo episodio - Il Signore degli Anelli: la Compagnia degli Anelli - ha incassato, da solo, 860 milioni di dollari.
In Italia il primo episodio fu programmato al suo debutto su 700 sale. Alle Due Torri Medusa, il distributore italiano, ne ha predisposte oltre 800.
Il defunto J.R.R.Tolkien ha lasciato ai suoi eredi un'azienda proprietaria dei diritti di tutte le sue opere letterarie stampate e ristampate, lette e rilette. Un appassionato di Tolkien, non è un semplice fan, bensì un autentico cultore, un professionista dell'Anello. Conosce tutti i dettagli, anche i più minuti, ha letto tutta la trilogia e i vari episodi collegati, i corollari e i capitolo incompiuti di Tolkien almeno due volte. L'appassionato autentico di Tolkien va a vedere l'episodio cinematografico il primo giorno, alla prima programmazione, possibilmente nel multisala più attrezzato e con l'audio THX più fedele, a costo di stare in fila cinque ore e gustarsi il film alle tre di mattina.
Ebbene pensiamo per un minuto che quegli 860 milioni di dollari incassati dal primo episodio sono stati gentilmente offerti da questi appassionati, che dopo aver gustato il film al cinema si sono anche comprati il cofanetto DVD in edizione super speciale (il cubo) da 50 e più euro. E già hanno chiesto a Babbo Natale l'anticipo sulla paghetta per andare a vedere il terzo episodio che uscirà negli Stati Uniti il 13 dicembre 2003 (il vero appassionato volerà fino a New York per non perdersi la prima).
Quindi, il primo film girato in modalità "Prendi 3, paghi 1" ha già vinto la sua scommessa: tema azzeccato, regista azzeccato, modalità azzeccata, clienti azzeccati.
Detto questo, domani andrò a vederlo.

Andrea Pucci, editore Multiplayer Network