Doom 3 (Doom III)Doom III 

Doom ritorna tra di noi in un terzo, attesissimo capitolo, cresciuto a dismisura rispetto al precedente capitolo ed ora in grado di materializzare emozioni quali paura ed angoscia grazie anche ad una realizzazione tecnica senza eguali. Nella nostra anteprima, tutti i dettagli della nuova produzione targata ID Software.

Doom III Doom III

Un pò di storia



Marte.
La Union Aerospace Corporation sta effettuando misteriosi esperimenti sul teletrasporto e il passaggio extradimensionale della materia. E' proprio durante uno di questi esperimenti che il varco con l'inferno viene riaperto e le creature hanno, per la terza volta, la possibilità di mettere piede sulla nostra dimensione.
Toccherà nuovamente a noi sconfiggere queste creature, scoprire la verità e riportare la pace nel regno dei vivi.

Doom III Doom III

Un'esperienza indimenticabile

Dalle informazioni che girano per la rete sembra che Doom III non punterà molto sul fattore storia vista come un "film di azione" , come invece aveva fatto HALO, ma utilizzerà tutte le sue risorse cercando di ricreare un'atmosfera degna di un grande Horror, per infondere un senso di insicurezza e terrore al giocatore.
Paura, è da molto tempo ormai che non sento più collegare questo termine ad un fps, negli ultimi tempi era utilizzato per definire l'emozione provata mentre si giocava a titoli come Resident Evi, oppure ad altri simili. Con l'arrivo di Doom III però, torneremo a provare le vecchie e "belle" emozioni che erano tipiche di questo genere, con l'unica differenza che ora sembrerà tutto più reale!.
L'avanzamento del personaggio è stato rallentato rispetto a quelli dei precedenti titoli targati ID, sia per necessità sia per impedire, o comunque rendere più difficile, la fuga. Le armi disponibili nel gioco saranno molteplici e varie, una delle quali sarà il classico fucile a pompa (adattato al futuro) sperando nel ritorno in grande stile della mai dimenticata sega elettrica.

Doom III Doom III

Graficamente parlando

Sotto l'aspetto grafico il gioco è semplicemente fantastico. I modelli sono stati realizzati in modo perfetto, e basta guardare una qualsiasi delle immagini disponibili nella rete per rendersi conto dell'elevatissima cura dei dettagli.
Il punto di forza principale è senza alcun dubbio la gestione delle ombre, "scoperte" su Xbox grazie a Splinter Cell, nel titolo ID il concetto di ombra dinamica o di self shadow viene portato a livelli ancora superiori, ombre e bump mapping questo è il segreto della resa grafica di Doom III, meno poligoni, più effetti applicati sugli stessi modelli, una strada sicuramente differente rispetto al resto della concorrenza... tranne Halo 2.
Purtroppo dietro a questo muro di perfezione si nasconde una piccola leggerezza che potrebbe "rovinare" tutto il lavoro svolto dai programmatori. I nostri inviati all'E3 hanno notato che in alcune animazioni i movimenti erano innaturali, e la causa di questo va ricercata nel mancato utilizzo del motion capture, preferendo a questo il "fai da te" con Maya, lasciando ovviamente, un ampio margine di miglioramento visto che non è stata certo mostrata la versione definitiva del gioco.
Certamente questo non sminuisce il lavoro degli uomini ID, però stona con l'assoluta perfezione di tutto il resto.

Doom III Doom III

Concludendo



Doom III si preannucia sicuramente come uno dei migliori titoli del 2004, del resto chi non è ansioso di rivestire i panni del leggendario marines che ci ha accompagnati negli anni passati? Da quello che si legge in internet si può benissimo capire che il gioco non ha subito una grossa evoluzione e ha mantenuto tutte le caratteristiche che l'hanno reso IL MIGLIORE negli anni passati, soltanto che questa volta abbiamo computer e console più potenti, schede audio e grafiche portentose, per sfruttare al meglio le potenzialità di un gioco che ha fatto la storia degli sparatutto in prima persona.

ID Software



La ID software si è occupata della serie Doom fin dal primo titolo uscito nel 1994 sino alla raggiunta del terzo titolo della serie ovvero Doom III. Dalle stessi menti sono stati partoriti altre pietre miliari del genere quali Quake (trilogia), Wolfenstein e tante altre espansioni e semi- seguiti.
Doom III in versione Xbox ha tutte le carte in regola per contendersi il titolo di miglior fps, affrontando altri colossi del calibro di Halo II e Half life II. Tutti e tre i titoli offriranno un gameplay fantastico e grafica mozzafiato e sarà davvero bello vedere quale dei contendenti sarà in grado di conquistare il tanto ambito premio.
Passiamo ora ad analizzare questo titolo che non ha mancato di lasciare senza fiato tutti coloro che hanno avuto la possibilità di vederlo in occasione dell'ultimo E3.

TI POTREBBE INTERESSARE