E3 2007[E3 2007] La conferenza Sony 

Ultima in ordine di tempo, Sony ha tenuto la sua consueta conferenza di apertura E3 presso gli studios di Culver City, e i principali interpreti sono stati come prevedibile PSP, il PlayStation Store e PlayStation 3. La situazione attuale di mercato, che ha visto un predominio assoluto delle piattaforme Sony per oltre 15 anni, è molto diversa e in evoluzione anche per il colosso Giapponese che per varie circostanze adesso si trova a dover rincorrere sotto diversi aspetti, non ultimo quello delle vendite. Con gli annunci di ieri Sony ha cercato di mettere le cose un po' a posto, e sul palco si sono alternati Kaz Hirai, Phil Harrison e Jack Tretton, che a turno hanno consegnato alla platea annunci di accordi inediti piuttosto che trailer o altro.
A fare da sottofondo virtuale all'intera conferenza è stato PlayStation Home, piattaforma virtuale sulla quale Sony punta molto, e che sarà una community formata dagli utenti PS3 di tutto il mondo, volta a permettere l'interazione, la comunicazione, la partecipazione a giochi online, lo shop, la condivisione di contenuti ed infine la costruzione e la messa in mostra del proprio spazio virtuale. I lavori procedono speditamente ed è quindi confermata la sua disponibilità, gratuita, a partire dal prossimo autunno. Tra le nuove caratteristiche annunciate, sarà possibile (e di questa cosa siamo estremamente contenti) lanciare direttamente i videogiochi senza dover uscire dal proprio spazio. A tal proposito è nuovo anche l'annuncio di Home Square, la piazza che sarà il fulcro di interazione (sostituirà la precedente Lobby) e mediante la quale sarà possibile accedere ai vari spazi, minigiochi e così via.

[E3 2007] La conferenza Sony [E3 2007] La conferenza Sony

Se dobbiamo dire la nostra, Home è sicuramente un'ottima idea, potenzialmente l'esplosione in tre dimensioni di un concetto iniziato da Microsoft qualche tempo fa con il Marketplace e di riflesso il Live, ovvero quello di rendere l'esperienza di gioco sempre più interattiva, accattivante e integrata nei suoi vari punti. Che la cosa possa funzionare dipenderà molto da quanto questa integrazione sarà trasparente, snella e veloce agli occhi degli utenti, ma potenzialmente avere il proprio spazio virtuale, arredarlo, accumulare i propri trofei in un'apposita stanza e interagire con tante persone sparse per l'Italia e per il mondo, nonchè invitarle a giocare assieme, può rappresentare sicuramente una svolta positiva nelle interfaccia di una console da gioco.

PSP riveduta e corretta

Per tanti mesi si è vociferato di una revisione della console portatile di Sony e alla fine il restyiling c'è stato, ma non completamente come si sarebbe potuto immaginare. La nuova PSP all'apparenza sembra identica, ma è invece più leggera (di circa 1/3), più sottile, ha una durata della batteria migliorata e riduce i tempi di caricamento degli UMD. Tutte ottime novità, ma ci saremmo aspettati anche una revisione della disposizione dei tasti o della sua forma, visto che a nostro parere e proprio qui che risiede il maggior difetto della pur valida consolina. Che sicuramente continua a farsi valere anche dal punto di vista multimediale, nella nuova versione arricchito dalla possibilità di riprodurre qualsiasi flusso, sia esso video piuttosto che fotografico o di un gioco vero e proprio, su un televisore esterno, mediante apposito cavo. Basta premere il tasto display per 5 secondi, e sarà possibile giocare con Loco Roco oppure Lumines sulla propria tv di casa. Per il resto la console, pur non facendo numeri da capogiro come la "rivale" Nintendo DS, continua a vendere bene, anche grazie all'abbassamento di prezzo, e sono ben 140 i titoli in lavorazione che usciranno nei prossimi mesi, alcuni dei quali sono stati mostrati sottoforma di video. Tra i più validi segnaliamo sicuramente Final Fantasy Tactics, Syphon Filter: Logan's Shadow, God of War: Chains of Olympus, Silent Hill Origins e Castlevania: The Dracula X Chronicles. Insieme al restyiling della console ci saranno anche nuovi colori, quello Ice Silver e per gli appassionati di Star Wars, una versione bianca della console con la faccia di Darth Vader sul retro, che verrà lanciata in bundle assieme al nuovo gioco di Star Wars Battlefront.

[E3 2007] La conferenza Sony [E3 2007] La conferenza Sony [E3 2007] La conferenza Sony

Tutti online sullo store

Diverso spazio è stato dato anche al PlayStation Network vero e proprio, la piattaforma online di Sony che permette di giocare online ed acquistare contenuti e servizi. Non si è parlato del tanto vociferato servizio di acquisto/download di musica e video, ma dei titoli che saranno disponibili online nel corso dei prossimi mesi. Tra i tanti abbiamo apprezzato sicuramente Wipeout HD, riedizione in alta risoluzione 1080p e 60 frame al secondo del primo capitolo di questo racing futuristico apparso su PlayStation, da molti considerato uno dei migliori della saga. Ovviamente il rifacimento non sarà solo prettamente grafico, ma è gradita l'introduzione della componente multiplayer anche online, che verrà mostrata nelle prossime settimane.
Un altro gioco che ha catturato la nostra attenzione è stato Echochrome, atipico puzzle game in bianco e nero nel quale il giocatore deve modificare mediante spostamenti la composizione dello scenario sul quale una sorta di omine si muove, occultando eventuali buchi o creando istantaneamente nuovi percorsi da fargli seguire. Più difficile da spiegare che da capire, vi invitiamo a vedere uno dei nostri video sul gioco.

[E3 2007] La conferenza Sony [E3 2007] La conferenza Sony

Esclusive? Realtime?

Chiusa la parentesi dedicata al PSN, l'attenzione è stata tutta rivolta naturalmente su PlayStation 3. Dopo i consueti riferimenti all'abbassamento di prezzo e alla nuova versione con disco fisso da 80 GB con Motorstorm in bundle, ed al fatto di come le vendite della console abbiano inciso in maniera forte sull'attuale maggiore successo del Blu-Ray rispetto ad HD DVD, è stato il momento di passare ai giochi.
In un mercato in cui l'unica strada per il successo è diversificare la propria offerta (il Wii è un chiaro esempio) oppure proporre esclusive che diano identità alla propria macchina, dalla conferenza Sony emergono diversi fattori chhe potrebbero rimettere in corsa anche PlayStation 3. Il primo risiede nei titoli sviluppati internamente, che producono automaticamente esclusive e che non devono essere comprati a suon di dollari. Proprio per questo il colosso Giapponese sta investendo molte risorse nella creazione di nuovi brand o nel potenziamento di quelli esistenti e, dando una rapida occhiata ai titoli che accompagneranno PlayStation 3 fino a Natale, questa filosofia potrebbe pagare alla lunga. Anche le terze parti sono importanti però, e quindi fa piacere notare l'accordo con NcSoft per lo sviluppo in esclusiva di alcuni titoli online per PlayStation 3 e PSP. Non sono ancora stati rivelati nomi, ma un titolo della portata di Guild Wars o Lineage sarebbe linfa vitale per la console Sony. Haze è il secondo nome che ha fatto capolino, lo sparatutto dei Free Radicals apparirà in esclusiva (temporale) su PS3, e già fa parlare di se dal punto di vista tecnico per le soluzioni adottate. Hideo Kojima è salito poi sul palco per ribadire che Metal Gear Solid 4 uscirà solo per PlayStation 3 e per mostrare un nuovo trailer del gioco, come sempre spettacolare ma che ancora non mostra giocato. Le buone notizie sono che il titolo uscirà ad inizio 2008, in contemporanea mondiale e che il prossimo mese, in un evento speciale che si svolgerà a Tokyo, ci sarà finalmente una demo giocabile. L'ultimo annuncio, per certi versi il più importante, è l'accordo con Epic per l'ottimizzazione dell'Unreal Engine 3 alle caratteristiche della console Sony, e soprattutto l'annuncio dell'uscita di Unreal Tournament III in esclusiva temporale, a Novembre, solo sulla console Sony. Per il resto sono stati mostrati diversi trailer di titoli multipiattaforma, e fa sicuramente piacere che usciranno finalmente in contemporanea.

[E3 2007] La conferenza Sony

Esclusive? Realtime?

Non ci siamo dimenticati di Gran Turismo 5 Prologue, come sempre dotato di un dettaglio altissimo per quanto riguarda le macchine e in uscita subito dopo l'estate, per appagare parzialmente i fanatici del gioco di corse automobilistico sviluppato da Polyphony.

Concludendo...

Poche chiacchiere e molti fatti, così potremmo definire la conferenza Sony di questo E3 2007. Dopo tanti problemi, anche mediatici, avuti in passato, il colosso Giapponese sembra aver cominciato un progetto serio per la riconquista della leadership del mercato, anche se i contendenti sono decisamente agguerriti. Condividiamo pienamente la strategia di puntare su brand nuovi e sullo sviluppo dei team interni, ma sono altresì importanti i titoli sviluppati da terze parti, sia multipiattaforma che esclusivi. Il prossimo Natale sarà cruciale per Sony, le cartucce da sparare ci sono, bisogna vedere se andranno tutte a segno.

TI POTREBBE INTERESSARE