Football Manager 2008 - Provato  2

Che settembre sarebbe senza castagne, pioggia e calcio? Ma soprattutto, che settembre sarebbe senza l'anteprima del nuovo Football Manager?

Il rapporto tra SIGames ed i suoi utenti è quello che idealmente dovrebbe esserci tra qualsiasi team di sviluppo e chi poi può godere delle fatiche dei suoi membri: ogni anno infatti, su tutte le community del mondo vengono chiesti ai videogiocatori stessi quali nuovi elementi vorrebbero vedere all’interno del gioco, oltre ad un lavoro di realizzazione del database che da anni ormai si basa proprio sul lavoro degli utenti. Le novità dell’edizione 2008 partono da un ridisegnamento abbastanza profondo della sezione riguardante il livello di fiducia da parte di società e tifosi nei confronti dell’allenatore, tramite aggiornamenti più frequenti ed addirittura con la possibilità di visualizzare il grado di soddisfazione in una barra orizzontale, con un piccolo commento di ciò che la tifoseria pensa di quella determinata partita: i supporter si renderanno per esempio conto di quanto possa essere frustrante una sconfitta immeritata, limitandosi nelle critiche ma risultando impietosi nel caso in cui la squadra non dovesse mostrare alcuna speranza nel gioco. Collegata al discorso della fiducia troviamo inoltre la possibilità di scegliere personalmente l’obiettivo stagionale della squadra, partendo come al solito da quello suggerito dalla società: un’arma a doppio taglio visto che occorrerà valutare bene le proprie dichiarazioni; se siete alla guida del Livorno evitate di dire che la squadra vincerà lo scudetto. Ma il potere aggiunto degli allenatori non finisce qui, dato che è possibile decidere ad inizio stagione la dimensione del proprio terreno di gioco, i premi per la vittoria finale nelle competizioni in cui la propria squadra è coinvolta ed un’utile facoltà di scegliere capitano e vice, investiture che verranno poi riportate anche nelle informazioni personali dei giocatori.

L’aspetto grafico del gioco si distanzia in maniera un po’ più netta dal passato, lasciando in un primo momento interdetti, ma grazie ad un assistente di gioco praticamente onnipresente avremo modo di abituarci al cambiamento, che a conti fatti risulta particolarmente gradevole sia per i collegamenti disponibili, sia dal lato estetico, soprattutto per quanto riguarda la gestione della squadra e la schermata delle tattiche, un po’ più carina rispetto al passato. Ma la novità più grande del comparto grafico sta nell’introduzione della tecnologia FaceGen, utilizzata per assegnare un viso univoco anche a membri dello staff e giocatori che vengono generati automaticamente. Miglioramenti sostanziali risiedono anche nel motore 3D delle partite: ricordate la fastidiosa attesa durante il caricamento per la modifica delle tattiche durante il match? Bene, dopo i passi avanti che erano già stati fatti l’anno scorso possiamo definitivamente dire addio ai tempi morti, visto che adesso tutti gli aggiustamenti (cambi inclusi) possono essere realizzati tramite la modalità veloce introdotta già in precedenza. Molto gradita è anche la fase di analisi pre e post partita, in cui una sorta di opinionista dice la sua sull’incontro commentando anche la prestazione dei giocatori chiave.

FM2008 si preannuncia semplicemente un capolavoro!

Dal punto di vista prestazionale, già in questa versione preview è stato possibile avere un assaggio delle migliorie apportate al gioco, il quale può godere ora di una maggiore velocità di creazione di una nuova partita, oltre che di salvataggio e caricamento, mentre ulteriori aggiustamenti sono stati promessi da SIGames nei confronti del gioco online, in cui dovrebbe essere diminuito il carico del server, distribuendolo in maniera più uniforme tra i vari client. Data un'occhiata sui punti salienti di Football Manager 2008, non ci resta che attenderne l'uscita, prevista come al solito entro Natale, salvo sorprese da parte degli sviluppatori, che già in passato hanno dimostrato di poter anticipare la data di rilascio del gioco: noi vi terremo comunque aggiornati in attesa di poter godere tutti insieme di un FM2008 che si preannuncia semplicemente un capolavoro!

Football Manager 2008 è disponibile per PC.
La versione usata per questo provato è quella per PC.

L’Italia pallonara quest’anno ha avuto nuovamente modo di avere un antipasto della stagione già a fine agosto, grazie alla prima di campionato lontana dagli strascichi di Calciopoli dell’anno scorso: con la Juventus tornata nella serie A che l’attendeva a braccia aperte (o no?) insieme a Napoli e Genoa e senza penalizzazioni di nessun tipo. La Nazionale pareggia contro la Francia e tutti danno contro il CT Donadoni perché, si sa, gli italiani sono un popolo di allenatori; non a caso una grandissima parte della schiera di affezionati al manageriale calcistico di Sports Interactive Games risiede proprio in Italia, aspettando ogni anno l’appuntamento con le prime novità della prossima edizione, spulciando le anteprime con la bava alla bocca e, infine, leggendo la recensione del nuovo Football Manager “giusto per” con l’acquisto già bello pronto e deciso: tanta è la sicurezza che i fan della serie ripongono negli sviluppatori inglesi. Fiducia che ogni anno, da un bel po’ a questa parte, viene sempre ripagata con un gameplay vicino alla perfezione (salvo poi essere superato da quello dell’edizione successiva).
In questo clima di religiosa sicurezza, anche gli addetti ai lavori non vedono l’ora di poter mettere le mani sulla nuova fatica degli sviluppatori, arrivata quest’anno all’edizione 2008 celebrando ben 16 anni dalla nascita del primo Championship Manager, nome che la serie aveva prima del divorzio tra Eidos e SIGames, passata sotto Sega e cambiando per una questione di diritti il nome in FM. Ma bando alle ciance, perché come al solito al ritorno dalle ferie ci aspettano tutte le novità del manageriale calcistico più amato del mondo!