Gears of War 2Gears of War 2 - Provato 

Lo abbiamo già visto, provato e descritto in multiplayer, adesso è arrivato il tempo di conoscere la campagna di Gears of War 2!

Dinamiche vecchie e nuove

Prima di rendersi protagonisti della prova diretta della campagna di Gears of War 2, l'ospite d'onore Blezinski ha mostrato un piccolo assaggio di uno schema avanzato, tanto per dare un'idea di quale tipo di meccaniche sarà possibile aspettarsi da questo seguito: nelle profondità terrestri, tra le umide pareti di un labirinto di gallerie sotterranee, il piccolo gruppo di quattro soldati comandati da Marcus Phoenix doveva fronteggiare un consistente numero di locuste, senza ripari o protezioni ma con la possibilità di colpire alcune strane bacche appese sul soffitto delle caverne che, una volta cadute per terra, attraevano fuori dai loro nascondigli alcuni enormi esseri striscianti dietro cui prendere momentaneamente fiato e coprirsi per quanto possibile. In pratica, delle coperture mobili e viventi. Un estratto di pochi minuti, quel tanto che bastava per far capire che se è vero che non ci sarà nessuna rivoluzione, è altrettanto certo che in Epic si è lavorato per rendere indimenticabile e fresco ogni istante del prossimo arrivato. Con un occhio particolare ad alcune delle critiche mosse dai giocatori al primo Gears: ora non si sarà più invulnerabili quando si raccoglie un'arma e, soprattutto, quando si effettua la capriola a terra. Questo, dice Cliffy, per evitare che le partite multiplayer diventino una corsa a capriole continue per i livelli, in modo da recuperare la dimensione strategica delle mappe e l'efficacia delle coperture, e facendo capire alla stampa quanta attenzione sia stata dedicata al miglioramento delle meccaniche del gameplay del gioco.

Gears of War 2 - Provato Gears of War 2 - Provato Gears of War 2 - Provato

Dinamiche vecchie e nuove

I capitoli iniziali, quelli che andranno a comporre l'intero primo atto, sono invece stati quelli sperimentabili pad alla mano: una lunga cavalcata che partendo da un contesto cittadino portava fino allo scontro a bordo di enormi mezzi da trasporto già visto in occasione del rilascio del primo video del gameplay, con decine di nemici sullo sfondo e una sorta di arrembaggio di ispirazione piratesca a rendere più interattiva la scena. L'impatto iniziale è morbido e pone chiunque sia già iniziato alla serie nella condizione di non aver alcun problema tanto con i controlli quanto nell'affrontare le prime ondate di locuste, che fin dalle prime battute si possono ammirare in numero decisamente superiore che in passato. Come impressione preliminare tutte le innovazioni alla giocabilità sono state apportate con in testa l'idea di aumentare il dinamismo degli scontri, che non si ridurranno più a semplici sparatorie di trincea in cui un proiettile sparato o ricevuto in più deciderà chi vive o chi muore, ma daranno più colore a tutte le sfumature che si interpongono a queste due condizioni: strisciare quasi morti dietro un muretto in attesa del supporto di un compagno e sperando di non essere raggiunti prima, prendere un avversario altrettanto messo male e usarlo come scudo oppure sfidarsi con a suon di motoseghe montate sui propri fucili, saranno – e per il poco provato, già si sono rivelati – momenti di incertezza e pathos di grande valore e freschezza.

Gears of War 2 - Provato Gears of War 2 - Provato Gears of War 2 - Provato

Attenzione per i dettagli

Se la nuova avventura guarderà al passato migliorandolo e arricchendolo, altrettanto si può dire per la quantità di opzioni e le finezze che, almeno nelle intenzioni di chi il gioco lo ha sviluppato, faranno la differenza tra un titolo eccellente e un capolavoro. La cooperativa resterà per soli due giocatori che questa volta potranno sperimentarla ciascuno con un diverso livello di difficoltà – aumentandola si vedrà diminuire la propria resistenza ai colpi – e attraverso livelli più ampi e con un maggior numero di diramazioni, anche se ora si verrà messi nella condizione di decidere se dividersi oppure no. Molti anche gli oggetti collezionabili, che non si ridurranno alle sole targhette ma comprenderanno lettere e registrazioni audio in grado di approfondire la trama e premiare in modo tangibile lo sforzo perpetrato per trovarle, mentre gli obbiettivi prevederanno ancora una volta la ripetizione di determinate condizioni per un numero prestabilito di volte ma saranno molto spesso condivisi da single e multiplayer, avvertendo di volta in volta il giocatore quando si faranno significativi progressi per portarli a termine. Non è ancora del tutto svelata la lista delle armi messe a disposizione, certamente ci saranno delle novità e un ribilanciamento di quelle vecchie che in alcuni casi si arricchiranno di nuove funzioni, come le granate ora applicabili anche al terreno e in grado di buttare a terra coloro si trovassero nei pressi della detonazione o il tanto atteso lancia fiamme!

Gears of War 2 - Provato Gears of War 2 - Provato Gears of War 2 - Provato

Strabuzzarsi gli occhi

Graficamente lo spettacolo messo in mostra durante l'evento di presentazione è di quelli che lasciano poco spazio a discussioni di sorta: semplicemente ci si troverà al cospetto del miglior utilizzo e della versione più evoluta dell'Unreal Engine 3, con modelli, superfici ed effetti della qualità già in passato sperimentata ma posti in ambienti sensibilmente più vasti e con un numero di poligoni su schermo decisamente superiore, mentre spettacolare anche se forse non determinante ai fini dell'esperienza appare la possibilità di scalfire o in parte sbriciolare la copertura esterna di alcuni elementi dell'ambientazione come tronchi d'albero o colonne. Il design dei livelli garantirà poi maggiore varietà, con le già citate gallerie sotterranee o aree cittadine che faranno a larghi tratti spazio a paesaggi naturali catturati nella loro versione invernale, con tanto di case basse sporcate dalla neve che, anche, appesantirà le fronde degli alberi e colorerà lo sfondo, senza discostarsi eccessivamente dai cromatismi grigiastri oramai marchio di fabbrica della serie. Senza dimenticare il nuovo sistema di luci e particelle che dona al gioco un look molto più morbido e accattivante.
Tanta carne al fuoco, migliorie e aggiunte per un seguito atteso come non mai, che ha ben figurato durante quest'ultimo evento prima dell'uscita e che dovrà solamente confermare alcune attese premesse – come la bontà del nuovo netcode o la durata della campagna, che comunque è già stata confermata superiore a quella della precedente – per potersi ritagliare nuovamente un posto nel cuore degli appassionati.

Gears of War 2 - Provato Gears of War 2 - Provato Gears of War 2 - Provato

Edizione (il)Limitata

Come ovvio, due saranno le versioni del gioco presenti nei negozi a partire dal prossimo 7 novembre: quella liscia e quella speciale, anche se in realtà ci è stato confermato che le due saranno disponibili praticamente nelle stesse quantità. La seconda conterrà un libro e un DVD bonus, una foto ricordo con Dominic e Maria Santiago per i cuori teneri e il codice per avere nelle sfide online un fucile Lancer tutto d'oro. Cattivo!

Gears of War 2 - Provato

TI POTREBBE INTERESSARE