Il meglio del meglio, rivisto e corretto  43

Una track list già vista e apprezzata, ora dotata di supporto a microfono e batteria, per l'ultima iterazione della serie Guitar Hero.

La release ufficiale di Guitar Hero: Greatest Hits si avvicina sempre più. Activision e Beenox Studios hanno ascoltato la voce di tutti i fan del celebre gioco musicale tanto da affidare proprio ai giocatori la scelta della scaletta ufficiale.

Naturalmente la vera innovazione sarà proprio suonare nuovamente le canzoni più belle affrontate precedentemente ma ora in maniera completa, con tanto di supporto a microfono e batteria, oltre che a chitarra e basso.
Activision, come ormai di rito, ha organizzato una serata dedicata alla prova su strada del gioco direttamente nello studio di registrazione Jungle Sound Station di Milano, luogo perfetto dove dar sfogo a tutta la voglia di Rock duro grazie alla perfetta acustica musicale di cui dispone la location.

In sala di prova

Le track list sono già state svelate completamente quindi possiamo dedicarci all'analisi di Guitar Hero: Greatest Hits. Il nuovo capitolo della serie è una sorta di rievocazione dei vecchi tempi: una cerchia di canzoni già amate che risultano adatte a un pubblico più votato al divertimento che alla sfida spasmodica all'ultima nota.

Il gioco mantiene le classiche promesse a cui ha abituato da anni i videogiocatori, con momenti di divertimento sia in locale con gli amici che online grazie al supporto di rete. Come in Guitar Hero: World Tour si potranno sfidare i membri di altre band sparsi per il globo e dar vita a vere e proprie battaglie tra musicisti virtuali. Ovviamente non può mancare il classico Story Mode dove giocando in singolo si può impersonare un musicista e portare la propria band nelle vette del rock. Dopo qualche ora di gioco è impossibile non notare la bontà di un restauro grafico davvero eccezionale. I movimenti dei cantanti sul palco sono sempre più vicini a quelli reali grazie alla tecnica del motion capture, labiali compresi. Anche i menu di scelta hanno subito delle variazioni davvero di nota grazie a colori sgargianti e vivaci che sono la costante che accompagnano la totalità del gioco.

La serata scorre davvero velocemente e ci accorgiamo che giocare in un ambiente dedito alla musica e creato ad hoc con tecniche studiate appositamente per la riproduzione musicale fanno di Guitar Hero un vero e proprio gioco musicale di altissimo livello, come negli anni ha sempre più dimostrato di essere.

Ci siamo cimentati sulle note di I Wanna Rock e Through The Fire And Flames e non ce le ricordavamo così belle da suonare, soprattutto per la nuova sensazione che si prova utilizzando la batteria e il microfono. Con pezzi che abbiamo amato nelle versioni precedenti è davvero impagabile, tanto da rendere sempre più la serie di Guitar Hero il gioco definitivo per i party o anche solo per qualche serata in compagnia degli amici raggranellati sulla rete. Activision ha mostrato davvero le zanne e ancora una volta non sembra poter deludere i propri fan, aspettando Guitar Hero 5 e la prima apparizione del nuovo marchio, DJ Hero.