Natale 2003 - Strategici & Gestionali  0

Inizia la carrellata degli articoli natalizi: i primi consigli riguardano i migliori strategici e gestionali.

Se gli "special effects" del primo capitolo vi avevano lasciati a bocca aperta con HW2 rivivrete multipli della medesima esperienza. Per chiudere in bellezza vale la pena di ricordare che questo gioco supporta partite online fino ad un massimo di 6 giocatori in contemporanea, tramite i canali classici, ovvero il collegamento diretto TCP\IP, le LAN e Gamespy. HW2 è consigliato a tutti coloro che sono alla ricerca di qualcosa di nuovo nel campo degli RTS, senza dimenticare gli amanti della Sci-Fi che troppo spesso sono lasciati in disparte da un genere che, solitamente, pur essendo inflazionato, non è molto propenso ad abbandonare i canoni classici e ben consolidati.

Empire: l'Alba del Mondo Moderno (Disponibile nello Shopping di Multiplayer.it a €49,90)
Nato dalla scia di successo lanciata qualche tempo (ormai annetto) fa da quel gran successo che fu Empire Earth, Empire: l'Alba Del Mondo Moderno, di Activision, arriva sul mercato giusto giusto per rendere felice qualche fan del genere sotto le feste di Natale.
Una grafica dettagliata, supportata da un motore valido e non troppo ingombrante ed un gameplay, non particolarmente rivoluzionario, ma non per questo agile ed immediato, sono i punti di forza di un titolo che pur non essendo legato con Empire Earth da vincoli di parentela stretta, ne rappresenta, almeno idealmente, una degna successione.
Alcune novità di fatto amplificano le possibilità di un genere già ben noto al grande pubblico: innanzitutto la struttura evolutiva del passaggio di era in era permette un'interessante possibilità di scelta, da parte del giocatore. Difatti, pur essendo solo quattro le civiltà selezionabili in epoca medioevale, queste, mediante il passaggio da epoca imperiale ad epoca moderna (leggi Prima Guerra Mondiale) potranno scegliere a quale schieramento a loro affine affiliarsi. Per esempio chi partirà con i Franchi potrà scegliere di passare dalla parte dei Francesi o da quella dei Tedeschi.
Le tre campagne proposte coprono sia i due principali periodi storici di influenza sia le due sfere geografiche presentate dal gioco. Nella prima vestiremo i panni di Riccardo Cuor di Leone, nel tentativo di sedare la minaccia al trono del padre, nella seconda seguiremo le vicende dell'estremo oriente che vedono protagoniste le truppe coreane, infine l'ultima campagna prevede di seguire le orme del generale Patton nel tentativo di reprimere la minaccia Nazista. Empires è un gioco piacevole, e longevo, in grado di offrire distesi momenti di gioco e un'ottima esperienza strategica. La possibilità di toccare varie epoche storiche inoltre garantisce un numero elevato di unità e abilità speciali da poter utilizzare in campo di battaglia, oltre alle caratteristiche personalizzate delle otto civiltà presentate nel gioco.

Battaglie campali, navali ed aeree faranno da sfondo dunque alla nascita delle maggiori potenze mondiali, sotto il nostro comando. Empires è un gioco rivolto a tutti coloro che hanno gioito di fronte ad Empires Earth, pur trattandosi di un gioco a parte, affatto collegato al suddetto titolo. Chi ama gli strategici con ambientazione storica e vuole concedersi qualche spassosa ora di gioco deve concedersi questo gioco, ne vale la pena.

Age of Mythology: Titans espansione (Disponibile nello Shopping di Multiplayer.it a €32,90)
Pur trattandosi di un Expansion Pack, ovvero di un'espansione, Titans rappresenta un buon motivo per riscoprire un titolo che dopotutto ha ancora molto da offrire ai giocatori più affezionati al genere degli RTS.
Le novità introdotte da questa godibilissima espansione risiedono tutte nella nuova razza presente nel gioco, quella degli Atlantidei, che va ad aggiungersi alle tre già presenti nel titolo originale, ovvero Greci, Nordici e Egizi. Affiancati alla potenza oceanica troveremo uno stuolo di nuovi dei, capeggiati dalle tre potenze celesti Gaia, Kronos e Orano. Nuove unità e nuove abilità sarnno dunque introdotte a favore del nuovo popolo e di quelli già presenti, donando al titolo in sé una riscoperta longevità. Il titolo Titans prende invece il nome da una nuova potente unità in dotazione a tutte le popolazioni. Si tratta ovviamente dei Titani, già protagonisti di alcuni dei più famosi miti dell'antica Grecia e qui andati in prestito un po' a tutte le civiltà. Simili agli eroi di Warcraft 3 essi sono potentissimi e letali, ma estremamente dispendiosi. Negli scontri diretti la presenza di un Titano sposterà in men che non si dica la lancetta delle probabilità in vostro favore! Ogni civiltà avrà il proprio Titano: i Greci potranno contare su un gigantesco mostro a tre teste che ricorda molto da vicino il temibile guardiano degli inferi Cerbero, gli Egizi si avvaloreranno della presenza di un imponente uomo dalla testa di falco, i Nordici avranno a disposizione un Troll munito di gigantesco maglio da guerra di ghiaccio, mentre il Titano atlantideo figurerà come un inquietante mostro composto di roccia e lava. Una campagna dedicata agli Atlantidei e nuovi territori da scoprire attraverso le partite single e multiplayer completano un interessante quadretto di novità.

Titans rappresenterà di certo una svolta più che positiva per un titolo sempre valido come Age of Mithology. Nonostante l'introduzione di una nuova razza sia sempre un'operazione un po' rischiosa per chi non vuole avventurarsi in pericolosi calcoli di equilibratura delle unità, crediamo che questa espansione possa portare positivi cambiamenti al titolo originale. Perché dunque negarsi il gusto di riscoprire uno dei più amati RTS degli ultimi tempi? La formula nuove unità, nuove popolazioni, scenari, territori e mappe nuove da scoprire non dovrebbe trattenervi ancora a lungo sul da farsi!

Simcity 4: Rush Hour (Disponibile nello Shopping di Multiplayer.it a €39,90)
Chi è affezionato al più classico dei gestionali, Sim City, avrà di certo conosciuto già il quarto capitolo della saga che da anni inchioda alle sedie miriadi di sindaci provetti. Come da consuetudine anche per Sim City 4, avendo raggiunto la maturità, è giunto il momento di aggiungere alla completezza del titolo un'ottima espansione, come quella che vi stiamo per proporre. Rush Hour è un expansion pack (richiede anche il titolo originale per funzionare) che promette di aggiungere parecchio pepe ad un gioco che di per sé ha già regalato molto ai propri fan.
Grazie all'espansione sarà possibile mettere in moto un vastissimo numero di mezzi di trasporto oltre ad aprire nuovi cantieri per costruire nuove ed utilissime infrastrutture, dalle strade a senso unico fino ad arrivare alla monorotaia sopraelevata. Costruire fitte reti di comunicazioni bene organizzate sarà alla portata di tutti, potendo addirittura costruire reti inter- metropolitane i vostri Sims vivranno un altissimo grado di interattività con tutte le città che avete disposto nella grande mappa regionale. Novità assoluta è rappresentata dalle missioni "U-Drive-it" (letteralmente "Sei tu alla guida") tramite le quali potrete lasciare per un attimo i panni del sindaco in un angolo e prendere personalmente la guida di mezzi di pubblica utilità e privati per compiere missioni a tema che vi permetteranno di gonfiare le casse della città con ingenti ricompense.
Potrete utilizzare le auto della polizia e lanciarvi in avvincenti inseguimenti per recuperare le auto rubate, o mettervi alla guida del camion dei pompieri, di un carro armato, un motoscafo o persino di un piccolo aereo turistico. Completando le missioni potreste ricevere in ricompensa nuovi edifici per migliorare la vostra città.

Con più di 70 missioni disponibili potrete verificare se le vostre doti di pilota sono all'altezza della situazione. L'aggiunta di ben 50 edifici nuovi e di numerosi accorgimenti scenici dona ulteriore lustro ad un titolo che godeva già di ottima salute. Mappe originali che riproducono le più grandi città mondiali faranno contenti molti di coloro che amano le simulazioni fedeli alla realtà e vogliono sperimentare le proprie abilità su modelli realistici. Ma non dimenticatevi dei disastri, sempre in agguato e rinnovati per l'occasione. Chi è fedele a Maxis da tempi immemori, così come tutti coloro che non si lasciano mai perdere una buona occasione per vivere spassosi momenti di gioco non dovrebbe perdere l'occasione di arricchire il già ottimo Sim City 4 dei contenuti di questa espansione. Fate i vostri conti, sindaci, il Natale è alle porte.

Railroad Tycoon 3
Railroad Tycoon 3 va ad aggiungersi alla ben folta serie dei vari Tycoon che negli ultimi anni ha cosparso gli scaffali di mezzo mondo con strategici gestionali di altissimo livello sia dal punto di vista della realizzazione che dell'approccio alla modalità di gioco, in genere molto seria e vicina alla realtà. Se le simulazioni targate Maxis possono concedersi qualche divagazione sul tema e qualche assurdità come le invasioni di ufo sulle città di Sim City o le bizzarrie dei suoi Sims, Tycoon ha sempre scelto la via del "rimaniamo coi piedi per terra".
RrT parte dall'idea che il treno e le ferrovie abbiano costituito un grande vantaggio per lo sviluppo dell'industria in tutto il mondo e per questo il suo tentativo è quello di far conoscere ai giocatori una vera esperienza manageriale di gestione di un sistema ferroviario, dalla gestione dei treni alla costruzione di binari e strutture relative alle stazioni e agli edifici di manutenzione. Modalità di gioco che vanno dalle campagne, al multiplayer, al sempre amato "sandbox" (vale a dire livelli senza missione definita dove poter giocare liberamente e testare un po' tutte le proprie abilità) terranno compagnia ai giocatori portandoli per mano lungo la storia dell'evoluzione dell'industria ferroviaria.

L'approccio tecnico e più serioso all'argomento fa di questo gioco un titolo adatto a tutti ma specificatamente indicato ai più grandicelli che preferiscono impegnative sfide manageriali a ninnoli grafici ed effetti speciali. Supportato comunque da una grafica di buon livello e da un vasto assortimento di situazioni di gioco RrT non mancherà di sorprendere i più scettici. E poi confessatelo, avete sempre sognato da piccini di vestire i panni del severo capostazione, beh, avanti, è arrivata la vostra occasione.

Ah, già… Buon Natale a tutti gli strateghi (… e non!).

Anche questo anno è giunto il momento di fare i conti con il tremendo vuoto che domina la scena sotto il vostro albero agghindato di tutto punto. Se siete amanti degli strategici, o lo è una persona a voi molto cara perché non dare una letta ai nostri "consigli per l'acquisto", potreste trovare insperati suggerimenti, pronti per essere presi al volo.

Homeworld 2 (Disponibile nello Shopping di Multiplayer.it a €49,90)
Il primo capitolo della saga di Homeworld fece capolino nel mercato dei videogame nel 1999 colpendo positivamente la critica sia per la sua buona fattura che per il gameplay avvincente e competitivo. D'altra parte se si pensa che la scena degli RTS generalmente è concentrata su temi di guerra campale, fantasy o storica che sia, Homeworld, con il suo look e la sua trama fantascientifica a la Guerre Stellari non poteva che colpire nel segno.
HW2 prende spunto dai punti di forza che caratterizzarono il predecessore per riproporsi in una veste grafica nuova e accattivante. La telecamera libera capace di dettagliati zoom e di utilissime panoramiche rende veramente l'idea del grado di libertà che si può avere su un campo di battaglia spaziale. La trama del gioco riprende le fila del capitolo precedente e vede sempre protagonista il popolo tecnologico degli Hiigaran contro gli usurpatori Vaygar. Attraverso le tre classiche modalità di gioco (single player, random map e multiplayer) potremo vestire i panni degli Hiigaran e guidare il leader Karan Sjiet nella campagna composta da ben 15 missioni.
Il nuovo motore grafico garantisce spettacolari animazioni e l'utilizzo di modelli delle unità splendidamente renderizzati, inoltre, con l'aggiunta di spettacolari effetti scenici quali asteroidi, nebulose ed altre amenità siderali, sarà in grado di rendere in maniera superba un credibilissimo panorama da spazio profondo. Notevoli ed innovative le interfacce, dall'aspetto futuristico e di grande maneggevolezza ed utilità ai fini del gioco. L'arsenale in dotazione alle navi d'assalto comprende una quantità rilevante di bomba al plasma, raggi agli ioni e cannoni pulsar, tutto questo garantisce non solo un'efficace componente strategica ma anche una sicurezza in materia di spettacolarità degli scontri.