Nokia alla riscossa  0

La recente Game Developers Conference di San Francisco è stata l'occasione per Nokia di annunciare le proprie ultime mosse sul mercato, relative all'annuncio di nuovi giochi e non solo: vediamo ora nel dettaglio quali saranno le iniziative della compagnia finlandese nei mesi a venire.

Prima il piacere, poi il dovere

Nokia ha aperto le danze sparando qualche succosa novità di carattere prettamente ludico riguardanti N-Gage, che come è noto non identifica più un singolo dispositivo ma una tecnologia comune di numerosi cellulari Nokia di ultima generazione. Lo show è dunque cominciato col botto con l'annuncio di diversi nomi riguardanti i giochi che faranno la loro comparsa sulle nuova piattaforme: si tratta di Asphalt 3 Street Rules, Brothers In Arms Hell's Highway, Brain Challenge, Midnight Pool di Gameloft e FIFA 2008 di EA Mobile, senza dimenticare opere first-party come Creatures, Mile High Pinball, System Rush e Space impact. Un'offerta decisamente ricca e variegata, fatta di prodotti di primo livello il cui esempio verrà senz'altro seguito da moltissimi altri. Non a caso, a questa line-up andranno aggiunti i titoli figli delle importanti partnership strategiche strette da Nokia con i due publisher Indiagames e Glu Mobile. La prima compagnia, citiamo testualmente, andrà ad "introdurre una varietà di giochi di diverso genere, per attirare i mobile gamers a tutti i livelli", mentre con Glu Mobile le prospettive sono rafforzate da progetti ben precisi: già responsabile di brand come Super K.O. Boxing!, Stranded e Ancient Empires, la società ha scelto World Series of Poker Texas Hold'em come primo titolo dedicato alla nuova piattaforma N-Gage. Insomma, l'entusiasmo nei confronti della nuova tecnologia Nokia è palpabile, il che senza dubbio fa ben sperare per il futuro.

Non solo SNAP

In secondo luogo, Nokia ha presentato anche il proprio kit di sviluppo software di ultima generazione (SDK 1.0) per la nuova piattaforma N-Gage, tramite il quale i developers potranno realizzare giochi indirizzati alla gamma di dispositivi N60 di terza generazione. Le parole di Mark Ollila (Director of Technology & Strategy and Nokia Games Publishing) a riguardo non potrebbero essere più chiare: "la disponibilità dell'N-Gage SDK 1.0 rappresenta le fondamenta del nuovo ecosistema di Nokia ideato affinché gli sviluppatori possano creare giochi mobile in ambiente C++ ". Ma l'annuncio "tecnico" più importante riguarda senz'altro lo SNAP Mobile Compliance Testing Program, un test che sarà utilissimo agli sviluppatori sia per elevare lo standard qualitativo dei singoli prodotti, sia per ridurre i costi di realizzazione. Fatto ancora più importante, SNAP consentirà di abbattere le barriere all'entrata, facilitando l'ingresso ad un maggior numero di compagnie interessate allo sviluppo nell'ambito del mobile gaming. La rilevanza di SNAP è efficacemente sintetizzata da Markus Huttunen, SNAP Mobile Manager di Nokia: "questo programma avvantaggia sia gli investitori che gli utenti allo stesso modo. Assicura qualità e funzionalità uniforme per le caratteristiche dei giochi che operano sulla nostra piattaforma. Se vengono proposti giochi di bassa qualità ai clienti, c'è il rischio di rovinare un mercato che è ancora agli albori." Insomma, oltre ad un incremento quantitativo, Nokia punta anche ad un effettivo aumento qualitativo per i futuri videogiochi su cellulare.