Blinx 2: Masters of Time & SpaceProvato: Blinx 2 

Il controllo del tempo... nelle zampe di un gatto...

ARZ

Prima di tutto possiamo subito notare come sia migliorata la gestione della telecamera, che adesso non presenta più angoli morti, altra “correzione” rispetto al passato, riguarda le varie migliorie nel bilanciamento del livello di difficoltà, unite all’eliminazione del fastidioso tempo limite nel terminare un livello, che rendeva impossibile godere appieno del level design e dei mille segreti e bonus disseminati per gli stage.
Se il primo Blinx è stato oggetto di critiche per la troppa linearità nei livelli, in questo nuovo capitolo, avremo la possibilità di affrontare situazioni che si potranno risolvere in modi differenti. Ad esempio nel primo schema presente nella versione provata, ci si troverà a dover superare un cancello, a noi la scelta di abbatterlo, raccogliendo ed utilizzando delle bombe, oppure superarlo tramite la chiave nascosta nelle vicinanze. I livelli stessi non solo offrono una varietà di design decisamente più azzeccata, ma sono composti da aree senza alcun loading time intermedio, di dimensioni superiori anche del triplo rispetto ai “vecchi” livelli.

Provato: Blinx 2 Provato: Blinx 2

Blinx alla riscossa..

Anche nella meccanica di gioco vi sono numerose aggiunte, in primo luogo non è più necessario collezionare i cristalli per il controllo del tempo, seguendo un determinato ordine. In Blinx 2 si accumuleranno in una specie di zaino virtuale, ed una volta raggiunto il numero necessario, si potrà utilizzare il relativo potere. Parlavamo di aggiunte, infatti, a Blinx sono state concesse nuove abilità. La prima che si nota è l’utilizzo dell’aspiratutto anche in movimento, inoltre sarà possibile realizzare mosse alla Splinter Cell, come spostarsi lateralmente mentre si è appesi a delle sporgenze. Il nostro gattone avrà a disposizione anche due nuovi poteri temporali. In determinate situazioni di gioco, vedremo comparire sullo schermo la possibilità di selezionare un blocca tempo o un “bullet time”, preso pari pari da Matrix. Tramite la pressione del tasto adeguato, infatti, vedremo muoversi il nostro alterego virtuale, proprio come il migliore degli “eletti“, ad esempio, per evitare dei proiettili o persino riuscire a catturarli tramite l’aspiratutto. Il gioco, sin dal primo impatto, è visibilmente più veloce del precedente ed il controllo del personaggio è stato affinato tramite un sistema di Target Lock verso i nemici, che permette un’azione più continua che in passato. Blinx 2 nella sua modalità principale è impostato su un sistema di livelli a missioni, con il nostro “operatore“ ( matrix deve essere piaciuto molto ai producer) che ad inizio livello vi fornirà degli obiettivi e sarà in contatto radio con voi come supporto in determinate situazioni.

Provato: Blinx 2 Provato: Blinx 2

Arriva la banda Tom Tom !

La novità principale di Blinx 2 è comunque rappresentata dalla possibilità di utilizzare anche i membri della banda Tom Tom. La gang di suini antropomorfi non solo ha uno scopo completamente differente da Blinx, ma anche poteri diametralmente opposti. Non si potrà controllare il tempo, ma appunto lo spazio, tramite la possibilità di utilizzare warp oppure banali tunnel sotterranei. Oltre ovviamente ad una serie di gadget da fare invidia persino al migliore Sam Fisher. La meccanica di gioco impersonando un membro della banda Tom Tom è radicalmente differente, ricorda molto uno Stealth Game: non dovremo farci vedere dai vari Time Sweeper, e dovremo attaccarli, stordirli, ingannarli ed eludere la sorveglianza tramite l’utilizzo di numerosi oggetti, la cui tipologia varia dai mini robot-cloni, per attirare lo sguardo dei nemici verso altre direzioni, alla mitica buccia di banana dall’utilizzo oltre modo intuitivo. In tutto il numero delle armi a disposizione, oltre alla pistola a dardi tranquillanti di default, sarà superiore alla decina. Artoon ha implementato il cooperative in multi giocatore, 2 player co-op e fino a 4 giocatori in split screen. La sezione Multiplayer presenta livelli e puzzle ad hoc, uniti a molte altre possibilità di azioni in cooperative, che nella modalità single player non sono realizzabili, oltre che alla customizzazione dell’aspetto, e del vestiario tra i vari componenti del gruppo. Per maggiori dettagli sul multiplayer, ci troveremo in sede di recensione, in ogni caso, non sarà implementato il supporto Xbox Live.

Senza alcun dubbio Blinx 2 è un titolo dalle potenzialità decisamente maggiori del prequel, i più diranno che è “tutto quello che blinx 1 avrebbe dovuto essere”, ma in realtà Blinx 2, è molto di più che una rivisitazione del vecchio concept, ma una vera e propria ripartenza da zero, che utilizza solo le parti più apprezzate del precedente episodio. Ovviamente, solo una recensione approfondita potrà dire quanto il risultato sia effettivamente migliore che nel primo capitolo.

ARZ

Blinx era stato presentato durante l’ E3 2002 di Los Angeles, con l’intenzione di diventare uno dei simboli della console Microsoft. Purtroppo nella sua prima apparizione, nonostante la presenza di elementi interessanti, non è riuscito nel suo intento, causa alcuni difetti che rendevano il titolo, a tratti estremamente frustrante. Negli studi Artoon durante questi mesi, hanno saputo ascoltare i feedback, ricevuti dopo l’uscita del primo capitolo. Blinx 2 infatti non solo comprende varie innovazioni, di cui parleremo tra poco, ma presenta la soluzione a praticamente tutti i difetti riscontrati nel prequel.

TI POTREBBE INTERESSARE