Onimusha: Dawn of Dreams (Onimusha 4)[TGS 2005] Onimusha 4: nuove impressioni 

Onimusha torna ancora una volta su Playstation 2 cambiando personaggi e stravolgendo in parte la meccanica di gioco. Sarà abbastanza per convincere ancora?

[TGS 2005] Onimusha 4: nuove impressioni [TGS 2005] Onimusha 4: nuove impressioni [TGS 2005] Onimusha 4: nuove impressioni

Ad ogni modo, Dawn of Dreams cambia completamente personaggi protagonisti, che per l'occasione saranno cinque e andranno a sostituire l'ottimo Samanosuke, protagonista del primo e del terzo capitolo.
La storia è ambientata 15 anni dopo la sconfitta di Nobunaga, e ruoterà attorno ad un certo Soki, in lotta ancora una volta contro i Genma e Hideyoshi Toyotomi, erede di Nobunaga stesso.
Cambia anche l'impostazione, con la possibilità di muoversi con due protagonisti su schermo (uno controllato dalla cpu, selezionabile in qualsiasi momento però), con un campionario di mosse che appare più forbito e con la possibilità per i protagonisti di salire di livello, a differenza dei precedenti capitoli. La cooperazione tra i vari personaggi sarà inoltre necessaria per il superamento di alcuni passaggi, perchè ognuno di essi sarà dotato di caratteristiche univoce e complementari.
Durante la nostra sessione di gioco abbiamo potuto controllare Soki in un villaggio infestato dai Genma, proseguendo a colpi di spadate fino ad un imponente samurai nemico grande quanto un palazzo, che abbiamo affrontato su un tetto evitando i suoi colpi e privandolo delle armi alle due mani. Seppur migliorato, il sistema di controllo ci è apparso ancora troppo macchinoso rispetto ai precedenti capitoli, soprattutto nel cambio di direzione e nell'uso delle varie mosse con la spada. Veramente notevole invece il sistema di combo, attivabile parando un colpo avversario e contrattaccando subito, che permette di avere la meglio su diversi avversari in sequenza.
Tecnicamente il titolo è ora in pieno 3D ed è molto ricco di dettagli ed effetti (lo scontro con lo Genma gigante alla fine non è niente male) e probabilmente è il migliore della serie. Non continua purtroppo a convincere il design del protagonista principale, che non ha niente a che vedere con il ben più carismatico Samanosuke.

[TGS 2005] Onimusha 4: nuove impressioni [TGS 2005] Onimusha 4: nuove impressioni [TGS 2005] Onimusha 4: nuove impressioni

In definitiva, l'impegno profuso da Capcom per diversificare la meccanica di gioco di Dawn of Dreams è lodevole, alcune aggiunte poi sono realmente interessanti. Tuttavia il sistema di controllo necessita ancora di parecchi miglioramenti e non riusciamo proprio a digerire il protagonista principale...il tempo prima dell'uscita nei negozi non manca, ad ogni modo.

Dopo le certo non positive impressioni destate all'E3 di Los Angeles, Onimusha Dawn of Dreams era presente in versione più avanzata a questo Tokyo Game Show, con la possibilità per i presenti di giocare diversi livelli inediti. Dawn of Dreams è il quarto capitolo della serie su Playstation 2 (se escludiamo il picchiaduro spinoff Blade Warriors) e sinceramente al suo annuncio ci siamo chiesti più volte il perchè della scelta: dopo l'ottimo terzo capitolo sarebbe stato forse opportuno dirottare la saga sulle console di prossima generazione, per non renderla troppo satura.

TI POTREBBE INTERESSARE