Time Crisis 4Time Crisis 4 - Anteprima 

Chi ha tempo non aspetti tempo...

I tempi sono profondamente cambiati: se infatti una decina di anni fa gli Hardcore Gamers di tutto il mondo affollavano le sale-giochi alla ricerca di titoli graficamente superlativi e dotati di un gameplay irripetibile nelle proprie mura di casa, oggi la situazione è assolutamente capovolta, con console mostruosamente potenti e periferiche in grado di riproporre, senza eccessive limitazioni, l’esperienza tipica degli Arcade più amati.

Parlando di Time Crisis, un tuffo nel passato è comunque obbligatorio: lo shooter Namco ha apportato notevoli innovazioni al genere, in primis la pedana volta a nascondersi dietro a un riparo ed evitare, così, il fuoco nemico. Una tale feature, rimasta esclusiva della serie, ha fatto sì che Time Crisis diventasse il punto di riferimento degli sparatutto con pistola anche per quanto concerne il mercato casalingo, grazie alla mitica, ma ormai datata, GunCon. E’ dunque con il restiling della Light Gun più famosa al mondo che Namco è pronta a riportarci a caccia di improbabili terroristi.

Time Crisis 4 - Anteprima Time Crisis 4 - Anteprima Time Crisis 4 - Anteprima

E’ elementare Watson: PlayStation 3, Guncon 3…

Oltre alla pura potenza di calcolo, le nuove console sembrano puntare con decisione a un nuovo sistema di controllo: l’esperimento più rivoluzionario è arrivato dal Wii, con il suo telecomando tuttofare e la prossima Balance Board, ma anche Sony, nel suo piccolo, ha dato il proprio contributo, con il quasi pensionato Sixaxis che, sebbene lontano dall’essere sfruttato a dovere, apre allo sviluppatore importanti scenari in chiave di gameplay.
Fortunatamente non è finita qui: nei prossimi mesi, i possessori di PlayStation 3 potranno mettere le mani anche su un altro interessantissimo accessorio, che oltre alla primaria funzionalità di Light Gun, godrà di peculiarità tipiche dei più classici Pad.
Analizziamo quindi, nel dettaglio la nuova GunCon, add-on indispensabile per giocare a Time Crisis 4.

Innanzitutto, tranquillizziamo i possessori di LCD, TV al plasma e videoproiettori: la GunCon 3 sarà compatibile con qualsiasi tipo di display, grazie a due sensori a infrarossi da piazzare ai lati dello schermo. Tali sensori comporteranno non solo una maggiore precisione, ma anche gli spostamenti fisici della pistola: ad una leggera rotazione seguirà quindi un leggero sporgersi dal proprio riparo, mentre una secca sterzata in diagonale corrisponderà ad un colpo alla testa con il calcio dell’arma. Se tutto ciò non fosse abbastanza, la GunCon 3 sarà dotata di una seconda impugnatura, sulla quale sono stati posti due tasti dorsali e uno stick analogico.
Proprio quest’ultimo amplia enormemente la fruibilità dell’accessorio, che diventa così un ottimo controller anche per gli shooter in prima persona: spostamenti affidati allo stick sinistro, rotazione di visuale mediante l’analogico posto in corrispondenza al “cane” della pistola, e fuoco tramite il grilletto.
Sarà realmente immediato? La prova su strada verrà fatta proprio su Time Crisis 4

Time Crisis 4 - Anteprima Time Crisis 4 - Anteprima Time Crisis 4 - Anteprima

Time Crisis Adventure

Per convincere i più scettici, Namco ha inserito all’interno del gioco una modalità inedita, denominata semplicemente “GunCon Mode” che sfrutterà a dovere tutte le feature del controller. Si tratterà di un vero e proprio FPS, con massima libertà d’azione e una moltitudine di armi inedite, tra cui coltelli e bombe a mano.

Non sarà, chiaramente, l’unica modalità esclusiva per la versione casalinga: ad essa si affiancheranno la “Crisis Missions”, una serie di missioni ad obiettivo prestabilito, e i canonici mini-giochi, dove potrete misurare le vostre abilità di pistolero in compagnia di un amico.

Time Crisis 4 - Anteprima Time Crisis 4 - Anteprima Time Crisis 4 - Anteprima

Chi lascia la strada vecchia per la nuova...

Il fulcro del gioco sarà ovviamente rappresentato dallo Story Mode, ovvero la conversione diretta del gioco da sala apparso in Giappone i primi mesi dello scorso anno. Un titolo quindi “anzianotto”, e che è oltretutto nato su Super System 256, scheda derivata dall’hardware PlayStation 2. L’aspetto tecnico datato non deve però scoraggiare i giocatori, dato che è nella giocabilità che Time Crisis ha il suo punto di forza.
La novità più interessante è rappresentata dal Multi Hiding System: in molte fasi di gioco verrà abbandonato lo sviluppo a “binari” in favore di uno scontro a 360 gradi; in poche parole, sarete chiamati ad eliminare non solo i nemici che vi appariranno davanti, ma anche quelli che vi giungeranno dai lati e da dietro. Per capire la posizione dei cattivi sono state inserite su schermo delle frecce, che cambieranno colore a seconda dell’incombenza del pericolo. Il tutto funziona egregiamente, con il fattore “nausea” scongiurato da un’ottima implementazione del cambio di veduta.

L’altra gradita introduzione riguarda il proprio armamento: se nei precedenti episodi l’uso delle armi da fuoco era limitato sempre ad un solo elemento, pur sostituibile, in questo quarto capitolo avrete la possibilità di trasportare contemporaneamente ben quattro armi. Sarà dunque indispensabile alternare le proprie bocche da fuoco in base al punto debole di ogni nemico; tutto ciò, unito alla limitatezza dei colpi a disposizione, obbliga quindi il giocatore ad abbinare alla propria vena distruttoria un pizzico di strategia.

Time Crisis 4 potrebbe rivelarsi un acquisto obbligato non solo per gli amanti della serie, ma anche per tutti coloro in cerca di un nuovo tipo di esperienza: la nuova GunCon apre infatti orizzonti inediti al mondo dei First Person Shooter, e chissà che non possa sostituire, nei sogni dei giocatori di console, l’accoppiata Mouse-Tastiera…

Time Crisis 4 - Anteprima Time Crisis 4 - Anteprima Time Crisis 4 - Anteprima

TI POTREBBE INTERESSARE