Dragon Ball Z Budokai 3Uno sguardo a Dragon Ball Z Budokai 3 

E' in arrivo il terzo capitolo dedicato ai combattenti della serie di Akira Toriyama: cominciate ad allenare la mente e il vostro fisico!

La Segreta Tecnica Devastante

Non saranno moltissime le differenze di gameplay tra questo episodio ed il precedente. Di sicuro, era stata una gradita novità l'introduzione di un elemento interattivo nell'esecuzione degli attacchi speciali più devastanti, che sarà traslata anche in questo episodio, insieme al sistema delle Capsule, che permette di personalizzare i personaggi con abilità e attacchi speciali, dopo averli acquistati nell'apposito negozio virtuale. Il sistema di combattimento è rimasto invariato: abbiamo a disposizione tre pulsanti divisi fra calci, pugni e Ki, tramite i quali eseguire una buona quantità di combo. Il tasto Ki, naturalmente, si usa per emettere i colpi energetici, utilizzando un'apposita barra ricaricabile, e combinandolo in una determinata sequenza con gli altri pulsanti è possibile lanciare le tecniche segrete dei vari personaggi, dalla Kamehameha di Goku al Final Flash di Vegeta, e così via. La varietà, quindi, non manca, anche se nei precedenti episodi ci si ritrovava ad abusare di soli pochi attacchi per via della loro efficacia: in questo sequel Bandai ha promesso un bilanciamento della potenza delle varie combinazioni. Il cast in questo episodio comprenderà molti dei personaggi visti nei prequel e altri nuovi di zecca, presi in prestito anche dai lungometraggi e dagli OAV della serie, oltre che dal manga e dalla serie animata, per un totale di ben 40 personaggi: davvero notevole.

Uno sguardo a Dragon Ball Z Budokai 3 Uno sguardo a Dragon Ball Z Budokai 3 Uno sguardo a Dragon Ball Z Budokai 3

The Best is yet to come

A livello tecnico Budokai 3 sembra non differenziarsi particolarmente dai due prequel. Si notano chiaramente delle migliorie per quanto riguarda la definizione dei modelli poligonali e la loro texturizzazione, ma non si tratta certo di rivoluzioni grafiche, sopratutto se si considera che le arene sono rimaste pressocchè le stesse e che i personaggi denotano un numero simile di animazioni. Il chiaro scopo dei programmatori Bandai è comunque quello di non stravolgere le meccaniche dei precedenti capitoli, ma di rimediare a tutte le imperfezioni che li caratterizzavano. Siamo quindi fiduciosi nel fatto che per gli appassionati questo episodio sarà di gran lunga il titolo migliore della serie: dovremo aspettare Novembre per averne la conferma... o la smentita. Email alert: Aggiungi Dragonball Z Budokai 3 tra i tuoi giochi Favoriti per essere aggiornato in tempo reale sul gioco!

Uno sguardo a Dragon Ball Z Budokai 3 Uno sguardo a Dragon Ball Z Budokai 3 Uno sguardo a Dragon Ball Z Budokai 3

Ancora Dragon Ball? Ebbene sì, sembra che la saga di Toriyama sia destinata ad accompagnarci ancora a lungo. Dopo Dragon Ball Z Budokai e Budokai 2, usciti nell'arco degli ultimi due anni, Atari si prepara a colpire la ludoteca PlayStation 2 con il terzo picchiaduro in toon-shading con protagonista Goku & company. Cosa che, a ben pensarci, non è neanche negativa, visto che i prequel erano dei giochi più che discreti, sicuramente una manna per gli appassionati della serie, che dopo tanti anni di titoli mediocri o pessimi si sono ritrovati tra le mani dei prodotti tutto sommato ben realizzati e originali.

TI POTREBBE INTERESSARE