V-Rally 3  0

Dopo essere stato uno dei racing game più divertenti dei primi anni di storia Psx e N64, dopo essere diventato, nella sua seconda edizione, il gioco di rally “bello ma non simulativo”, dopo aver fatto una gradita apparizione sulla gloriosa Dreamcast e dopo l’uscita del terzo capitolo lo scorso anno su PS2, la serie V-Rally arriva finalmente anche su Xbox.

V-Rally 3 VS Resto del Mondo!

In questi ultimi anni le simulazioni hanno sempre più conquistato il cuore degli appassionati di giochi di guida, e spesso i titoli definiti arcade hanno ottenuto poco successo; questo perché la parola “arcade” viene spesso collegata a “non simulativo” e questo, seppur in parte vero, diventa per molti sinonimo di gioco troppo facile, poco realistico o poco profondo. Come è vero, però, che molti racing game arcade hanno spesso le caratteristiche sopra citate, è anche vero che troppo sovente si pensa che per fare una buona simulazione, basta realizzare un buon modello di guida, senza magari tenere conto di I.A. evolute, di danni alle auto, di condizioni climatiche ecc. Tutto questo per dire che troppo spesso si tende a scartare un gioco come VR3 senza conoscerne le caratteristiche, che seppur spiccatamente arcade, non impediscono al gioco stesso di essere uno dei più completi, longevi e divertenti titoli di guida in circolazione. Caratteristiche che, in questa versione, potrebbero innalzare il titolo Infogrames a candidato numero uno per il trono dei titoli rallystici, almeno per quanto riguarda la console verde-crociata. A questo proposito dobbiamo tornare alla svolta di cui parlavamo prima che riguarda proprio il modello di guida. Adesso le vetture hanno un comportamento molto più realistico ed in particolare si nota una maggiore sensazione di "pesantezza" delle auto stesse, che dovrebbe riflettersi in una certa morbidezza di guida, ma anche in una più elevata difficoltà nel riuscire a portare a termine le varie prove. Gesti spettacolari come salti o derapate risulteranno molto più realistici e per questo anche più dannosi per la vettura se effettuati con eccessiva leggerezza; insomma adesso la guida delle vetture richiede maggiore concentrazione, tanto più che il gioco non ha perso quella velocità, da sempre punto di forza della serie.

Come ti “rinverdisco” V-Rally 3.

Beh, è ovvio che il colore predominante di Xbox è il verde, ma non è solo questo il motivo per il quale VR3 appare sulla consolona Microsoft decisamente rinnovato. Eden Studios ha infatti promesso un restyling molto accurato, che non riguarderà soltanto il modello di guida, ma anche modalità di gioco, audio e soprattutto grafica. In VR3 per Xbox, rispetto alla versione PS2, sarà migliorata la modalità carriera, con la possibilità di interagire maggiormente con la squadra che ci seguirà nelle varie gare, non mancheranno inoltre le altre modalità storiche di VR3 (sfida a tempo, gara singola, rally singolo), completando le quali si potranno ottenere nuovi modelli di auto e nuovi tracciati (circa 60 complessivamente); in particolare, a trarre beneficio dalla potenza di Xbox, dovrebbe essere la spettacolare modalità a quattro giocatori in split-screen, che dovrebbe girare senza incertezze e senza limare eccessivamente i dettagli di auto e fondali; in questa modalità si può correre in quattro contemporaneamente nello stesso tracciato e prendersi a sportellate fino a distruggere la macchina. A questo proposito, va detto che i danni sulle auto sono da sempre una costante della serie V-Rally e anche in questo caso godono dell'hardware Microsoft, risultando più realistici che mai, con tantissime parti deformabili e vetri che si crepano e vanno in frantumi a seconda dell'urto. L'audio in questa versione di VR3 dovrebbe attestarsi, a detta di Eden Studios, a livelli da primato. Il rombo dei motori è stato infatti registrato dal vivo, così come i suoni ambientali che, quando riuscirete a sentirli, risulteranno assolutamente verosimili; ma quello che in VR3 per Xbox stupisce veramente è la grafica; auto ridisegnate secondo le specifiche progettuali più recenti, e fondali dettagliatissimi, con effetti di luce che donano ad ogni gara un fascino veramente unico, spettacolari i fasci di luce che filtrano tra le foglie degli alberi e una nota particolare alla riproduzione degli abitacoli che, promettono i programmatori del gioco, non avranno eguali.

Un controllo migliore

La nota finale è dedicata al controller Xbox che, come spesso capita, si rivela molto più adatto di quello PS2 nei giochi di guida. Grazie infatti alle leve analogiche molto più precise e sensibili, e ai grilletti che fungono da acceleratore e freno, anch'essi analogici, l'esperienza di gioco risulta a dir poco esaltante. Per chiudere vorremmo ricordare agli accaniti fan che già conoscono il titolo Infogrames, che nonostante le modifiche apportate al gameplay, la serie non ha perso praticamente nulla delle sue caratteristiche; anzi tutto si è evoluto, prendendo una strada che speriamo non venga abbandonata. Questo perché, se una volta i titoli arcade erano giochi come Ridge Racer o lo stesso V-Rally, oggi sono i titoli come Project Gotham o Racing Evoluzione a tenere alto l'onore di una categoria che rischiava probabilmente l'estinzione e che oggi appare invece rinvigorita da una cura che tiene di fatto conto di un modello fisico più realistico, pur mantenendo le distanze dalla simulazione pura. Ovviamente per sapere come sarà effettivamente VR3 per Xbox, non ci resta che aspettare il debutto del gioco che, salvo rinvii dell’ultimo momento, dovrebbe avvenire per la fine di marzo. Inutile dire che noi saremo pronti con un'accurata recensione.

Un gradito ritorno.

Che V-Rally sia ormai una serie storica non ci sono dubbi, sul fatto che negli ultimi anni abbia perso un po’ del suo splendore nemmeno, ma l’arrivo di V-Rally3 (VR3) su Xbox potrebbe ridare al noto brand di Eden Studios il lustro che merita. Perché lo merita? Intanto perché la serie VR è da sempre sinonimo di ottima grafica, di grande giocabilità, insomma di grande divertimento, e poi perché, entrando nello specifico della preview, la versione Xbox dovrebbe segnare una specie di svolta nella storia di questo spettacolare racing game.