Vivere OnlineVivere Online - City of Heroes e City of Villans 

Vivere Online di questo mese si concentra sull'epopea di super eroi - e super cattivi - targata NCSoft.

Vivere Online - City of Heroes e City of Villans Vivere Online - City of Heroes e City of Villans Vivere Online - City of Heroes e City of Villans

La dura vita a Paragon City

Terminato un breve tutorial, atto a far prendere confidenza con i comandi e le meccaniche di gioco ai meno esperti, Paragon City si presenterà in tutto il suo splendore di unica ambientazione disponibile: questa metropoli assolutamente fittizia è quindi divisa in un elevato numero di zone, popolate da avversari di sempre crescente forza e accessibili in base al livello raggiunto.
A fare da contorno alla scalata al potenziamento del proprio super eroe, è stato creato un complesso narrativo che giustifichi le più differenti richieste portate all'attenzione dell'utente in sede di assegnazione delle quest: in pieno stile comic, gruppi di banditi, dai nomi e dalle livree più disparate, si danno battaglia per il controllo dei territori a discapito della popolazione. Le missioni non sono nulla di particolarmente innovativo, chiedendo di recuperare questo o quell'oggetto, salvare la persona in difficoltà o sconfiggere il boss di turno ma, ancora una volta, è l'ambientazione che fa la differenza e aggiunge un notevole grado di immedesimazione.
Alla struttura sino a questo momento descritta e incentrata prevalentemente sul solo gaming, ci sono un paio di gustose eccezioni. Task Force e Time Trials sono infatti sfide pensate per gruppi di personaggi, che dovranno completare in sequenza una serie di obiettivi sempre più complessi, venendosi a scontrare con nemici non presenti altrove e guadagnando ricompense esclusive.
Ovviamente non manca il supporto alle gilde, che scelto un nome e un simbolo identificativo, si possono avvalere di una chat interna e di alcune attività di gruppo.

Vivere Online - City of Heroes e City of Villans Vivere Online - City of Heroes e City of Villans Vivere Online - City of Heroes e City of Villans

Un gioco in crescita

Come ogni MMORPG degno di questo nome e prodotto da una società seria, anche City of Heroes si è avvalso e si avvale di un buon numero di update, tanto in grado di migliorare il codice e risolvere eventuali bug, quanto di aggiungere contenuti.
In totale sono stati apportati dieci aggiornamenti principali, che hanno mutato parte dell'esperienza originale, migliorandola sotto molti punti di vista. Interi set di abilità sono ora a disposizione degli utenti, che possono ora contare su magie legate all'alchimia e al suono, mentre aree prima del tutto assenti, sono state introdotte dimostrando anche un certo salto in avanti dal punto di vista grafico-artistico. Gli abbonati più fedeli, nel corso di questi ultimi tre anni, si sono visti recapitare regali speciali sotto forma di oggetti esclusivi e una zona dedicata alle aste tra gli utenti ha colmato un vuoto piuttosto importante.
Ovviamente, all'uscita di City of Villans, è stata implementata tutta la struttura atta a facilitare il player versus player, aprendo la strada alla lotta che regolarmente decreta quale sia il super eroe – o super cattivo – più valoroso.
Durante le ricorrenze più significative, infine, feste speciali a tema e qualche missione extra non mancano mai, richiamando l'attenzione di tutta l'utenza, anche quella che si è parzialmente allontanata dal gioco.

Vivere Online - City of Heroes e City of Villans Vivere Online - City of Heroes e City of Villans Vivere Online - City of Heroes e City of Villans

Arrivano i cattivi

Il 31 novembre 2005, NCSoft rilasciò City of Villans, un'operazione piuttosto bizzarra nel vasto panorama dei giochi di ruolo online. Si tratta infatti di un titolo completamente a sé stante rispetto a City of Heroes, mantenendone la struttura portante e permettendo di avere finalmente due fazioni in gioco, rendendo credibile e finalmente completamente possibile, lo scontro tra avversari umani.
Nel ruolo dei ceffi di turno, non sarà più necessario soccorrere povere vittime ma rapirle, mentre i negozi andranno svaligiati e non più preservati dagli assalti. Un punto di vista inusuale quindi, che ha fatto la gioia dei molti che non si trovavano nelle candide vesti di eroi senza macchia.
Le differenze rispetto all'originale sono poche e in definitiva non influiscono sulla giocabilità di chi decidesse di non possederli entrambi. Oltre a una veste migliorata e all'introduzione di un motore interamente dedicato alla gestione della fisica, le gilde possono crearsi un proprio quartier generale nel quale riunirsi e pianificare spostamenti ed attività.
Chiaramente tutte le aree introdotte sono originali e appositamente create, con alcune di esse pensate per dare la possibilità a cattivi ed eroi di incontrarsi: in questo caso non ci sono regole specifiche di ingaggio, lasciando che sia la legge del più forte ad avere il sopravvento e consigliando di accedervi solo raggiunta una certa abilità.

Vivere Online - City of Heroes e City of Villans Vivere Online - City of Heroes e City of Villans Vivere Online - City of Heroes e City of Villans

Metti i super eroi? E io ti faccio causa!

Dare a una persona un potente editor con il quale crearsi un personaggio che ricordi un super eroe è un'operazione delicata, dato che questi molto probabilmente vorrà farlo assomigliare al protagonista del suo fumetto preferito, di cui ovviamente non sono presenti le licenze all'interno del titolo.
Questa è stata la premessa di una dura lotta legale che ha visto da una parte la Marvel Comics e dall'altra il duo NCSoft e Cryptic Studios. Come succede in questi casi si è aperto un teatrino incredibile di corsi e ricorsi, indagini private, valutazioni e forse una non troppo elevata dose di buon senso. Il finale è stato comunque a sorpresa, degno del miglior film noir, con Marvel che ingaggia Cryptic Studios per la creazione del suo MMORPG ufficiale, come dire: dovete solo mettere i loghi e le immagini, il resto è fatto!

Lo stato di salute e i piani futuri

Nonostante gli anni che passano e l'uscita di giochi più evoluti, sia dal punto di vista tecnico che per quanto concerne il gameplay, City of Heroes/Villans continua ad avere un buon supporto e una comunità attenta e stabile. Proprio di recente NCSoft ha inoltre annunciato di avere in cantiere delle novità, facendo supporre di voler portare avanti una serie che pur non essendo mai entrata in nessun libro dei record, si offre al pubblico come un prodotto piuttosto unico e interessante.
Continuano, inoltre, diverse iniziative di contorno, volte a valorizzare la proprietà intellettuale: giochi di carte collezionabili, da tavolo e una serie di fumetti sono già disponibili in terra americana, mentre il produttore del film Transformers, si è aggiudicato i diritti per un eventuale lungometraggio o serie televisiva.
Il client è scaricabile a pagamento da diversi siti dedicati al direct2drive, mentre la versione scatolata di entrambi è recuperabile a cifre piuttosto accessibili e comprendenti i 30 giorni di gioco gratuiti che, terminati, verranno sostituiti da un abbonamento mensile di circa 13 euro.

Vivere Online - City of Heroes e City of Villans Vivere Online - City of Heroes e City of Villans Vivere Online - City of Heroes e City of Villans

Il gigante coreano NCSoft, deve aver pensato a lungo su come e perché i suoi primi titoli non avessero attecchito in occidente come avevano fatto nelle terre orientali. Le risposte erano da ricercarsi in un'esperienza che doveva essere creata su basi ludiche meno esasperate e che contenesse una storia e un background più vicini al sentire di chi non masticava tutti i giorni draghi e personaggi con gli occhi a mandorla: è con queste permesse che nel 2004 nasce City of Heroes, sviluppato da Cryptic Studios e interamente incentrato sull'epopea di un gruppo di super-eroi che ricordano da vicino quelli tanto apprezzati negli Stati Uniti e in Europa.
Il gameplay è stato a lungo focalizzato sulla risoluzione di missioni di crescente difficoltà nelle quali sconfiggere gli avversari comandati dal computer – PvE -, lasciando all'insolita espansione-sequel City of Villans, il compito di introdurre un solido PvP.
In questo caso più che in altri, la creazione del proprio alter ego ha un ruolo fondamentale: oltre all'immancabile costume, personalizzabile in ogni singolo aspetto e migliorabile con il passare del tempo, devono essere scelte due caratteristiche principali, un Origine e un Archetipo. La prima è una versione rivista e corretta dei classici cinque elementi – in questo caso: Natura, Scienza, Mutazione, Magia e Tecnologia - mentre il secondo rappresenta il concetto più tradizionale di classe, dal Tank al Difensore, passando dal Controller in grado di supportare il gruppo e rallentare i nemici. Ovviamente, con il tempo e accumulando successi, tutta una serie di abilità e nuovi poteri si sommano e compongono un quadro di grande varietà, in grado di impegnare a lungo anche il giocatore più esperto e attento.

TI POTREBBE INTERESSARE