Metro: Last LightMetro: Last Light - Nuove immagini e informazioni 

Paura e insicurezza

Durante una presentazione pre-E3 tenutasi a Londra, Huw Beynon di THQ ha fatto qualche interessante dichiarazione su Metro: Last Light, nuovo capitolo dello sparatutto ad ambientazione post-apocalittica in sviluppo.

A quanto pare, l'intento degli sviluppatori è di spaventare i giocatori, tenerli in sospeso, mantenere una tensione costante durante il gioco. "Vogliamo che il giocatore si senta minacciato, vulnerabile e solo, senza sapere cosa si nasconde dietro l'angolo e dubbioso sul fatto di essere in possesso dell'equipaggiamento giusto, in grado di sostenere gli attacchi in arrivo".

Il gioco peraltro avrà un andamento lineare dal punto di vista narrativo, secondo quanto riportato, ma non si tratta di un punto su cui gli sviluppatori si sentono in svantaggio: "ci sono sicuramente varie aree al di fuori del cammino principale che si possono esplorare liberamente e penso che quando vi ci troverete sentirete il bisogno di andare in tali posti. Per noi, la linearità non è una cosa negativa, così come la sceneggiatura prefissata, perché ci consente di fornire ai giocatori momenti ed esperienze pregnanti, che non potrebbero essere costruiti altrimenti", ha detto Beynon, "sono così legate al tessuto narrativo che pensiamo sia importante poter fornire tali esperienze in questo modo". Qua sotto, alcune nuove immagini di Metro: Last Light, previsto arrivare nel 2013 su PC, PlayStation 3 e Xbox 360.

Immagini di Metro: Last Light

TI POTREBBE INTERESSARE