Diablo IIIDiablo III - Lasciare il lavoro per darsi al commercio digitale? 

Le lamentele per la patch 1.0.3 includono affermazioni a dir poco inquietanti

Con l'introduzione dell'asta a denaro reale diversi giocatori hanno guadagnato abbastanza vendendo i pezzi più prestigiosi recuperati durante il primo mese di gioco di Diablo III.

Ma con la stabilizzazione degli scambi e degli equipaggiamenti, e con i nerf dalle tempistiche quantomai sbagliate di Blizzard, i prezzi medi tenderanno ad abbassarsi notevolmente. Eppure qualcuno ha dichiarato di aver lasciato il lavoro per campare con l'asta a denaro reale e che l'ultima patch rappresenta un problema catastrofico.

Nel topic in questione leggiamo che il problema in questione è la riduzione dei danni, cosa decisamente rimediabile vista la possibilitò di costruire dps enormi anche con il solo critico, mentre non si parla della maggiore accessibilità degli oggetti di livello 63 che avrà un effetto diretto sui prezzi, reali e non, di mercato. Probabilmente dunque si tratta di una fantasiosa iperbole buttata sui forum di Battle.net solo per rimarcare alcuni degli effetti collaterali della patch 1.0.3.

Link: Battle.net

TI POTREBBE INTERESSARE