Star Wars: The Old RepublicFree-to-play e giochi con abbonamento possono coesistere, secondo il presidente di EA 

Frank Gibeau è convinto che i primi non escludano i secondi

Nel corso di un'intervista rilasciata a Kotaku, Frank Gibeau, presidente di Electronic Arts, ha dichiarato che, a suo avviso, le realtà dei free-to-play e dei giochi in abbonamento possono coesistere. "Credo che la sottoscrizione sia solo un modo per rilasciare contenuti", ha detto Gebeau. "Nel caso di Battlefield Premium, abbiamo un milione e mezzo di iscritti e la cosa procede alla grande. Allo stesso tempo altre tipologie di prodotti, come Star Wars, funzionano probabilmente meglio con un modello free-to-play."

"Con Star Wars disponiamo di una IP di grande popolarità, capace di rivolgersi al più ampio pubblico possibile, e possiamo dunque conquistare un gran numero di nuovi utenti. Abbiamo modificato in corsa il modello adottato perché ci sembrava ormai di essere in controtendenza con le preferenze del mercato. Il riposizionamento del gioco era doveroso nei confronti dell'utenza che ce lo chiedeva."

"Eravamo onestamente preoccupati per come gli abbonati avrebbero reagito al passaggio al free-to-play. Ad ogni modo, abbiamo mantenuto un tipo di sottoscrizione e dunque la gente può decidere se preferisce pagare per avere un certo tipo di contenuti oppure no."

Secondo Gibeau, i titoli free-to-play e quelli basati su abbonamento potranno coesistere in futuro, ma l'intenzione di Electronic Arts è quella di lavorare ai giochi e solo dopo decidere in che modo proporli al pubblico.

Fonte: VG247

TI POTREBBE INTERESSARE