Halo 4Halo 4 e la battaglia del voto 

Quella cifra maledetta che diventa sempre poco comprensibile alla fine di ogni generazione

Halo 4, più di altri titoli, ha messo in evidenza le contraddizioni del voto espresso numericamente. Games.on.net ha deciso di evidenziarlo con una lunga panoramica di commenti raccolti nel web.

Ovviamente c'è chi si lamenta dei voti troppo bassi, in relazione al confronto con CoD, e chi lancia campagne anti Halo accusando alcuni portali di avere preferenze. C'è chi valuta, nel bene e nel male, le contraddizioni del sistema di voto e chi propone cambiamenti e sistemi uniformati per aumentare la complessità. C'è anche chi parla di sudditanza della critica e chi propone di scalare i voti in base alla media delle valutazioni di ogni testata. E verso la fine c'è anche chi critica le recensioni troppo positive affermando che Battlefield 3 riduce il grado di distruzione.

Lateralmente troviamo poi una critica che si trova spremuta verso l'alto in un connubio di responsabilità e di necessità che caratterizzano questo mondo da molti e molti anni. Ovviamente, in un panorama del genere, ogni voto discordante viene amplificato sia quando ha la sua ragion d'essere, sia quando è un tentativo di attirare l'attenzione su un problema o su una specifica testata. Ma forse, semplicemente, siamo a fine generazione. Le idee scarseggiano, il nervosismo cresce, i franchise più apprezzati sono i sopravvissuti e finiscono per raccogliersi tutti in una forbice di voto troppo bassa, con le poche novità indie che spesso, pur non essendo così eccezionali come sembrano, vengono accolte all'unanimità come capolavori.

Link: Games.on.net