Peter Molyneux risponde alle critiche circa le donazioni per Curiosity  18

Sono stati gli utenti a chiedere di poter donare, dice il game designer

Come riportato ieri, 22Cans ha attivato una pagina sul sito ufficiale di Curiosity: What's Inside the Cube per consentire agli utenti di effettuare donazioni via PayPal così da finanziare l'uso di nuovi server.

La notizia non è passata inosservata e ha attirato un bel po' di critiche, a cui Peter Molyneux ha voluto rispondere tramite il liveblog di CVG. "Ho scritto su Twitter che avremmo dovuto attivare ancora molti server costosi, al che un paio di persone mi hanno detto che gli sarebbe piaciuto poter effettuare una donazione, chiedendomi se c'era un modo per farlo. Dunque Dimitri, qui, ha detto 'oh, posso mettere un link per le donazioni sul nostro sito'. Tutto qui, è così che è andata. Non abbiamo pubblicizzato l'operazione in alcun modo", ha detto Molyneux

"La cosa ha creato una reazione spropositata, che per certi versi capisco ma per altri no. Non abbiamo messo un grosso banner fuori dagli uffici con su scritto 'vi preghiamo di donare' e non sto usando Curiosity per ottenere dei soldi. Abbiamo piazzato sul cubo un ringraziamento a tutti i donatori, uno dei quali è mia moglie, ma ho cominciato a pensare che fosse una cosa un po' eccessiva e così abbiamo lasciato il link sul sito ma abbiamo smesso di parlarne o citarlo."

"Abbiamo scritto sul sito che il denaro viene utilizzato per attivare più server, e che ci vogliono 700 sterline per attivarne uno. Tutto questo non faceva parte di un piano, semplicemente è stata la reazione a ciò che la gente chiedeva su Twitter. Puro e semplice."

Fonte: CVG

VAI ALLA SCHEDA DEL GIOCO

In digital delivery su None In digital delivery su None