TimeSplitters 4 non ha convinto i publisher  15

Poco adatto al marketing

Due ex impiegati di Free Radical hanno svelato alcuni retroscena che hanno portato alla cancellazione di TimeSplitters 4.

A quanto pare, appena terminato Haze, il team di sviluppo ha preparato un prototipo dimostrativo da inviare ai publisher ma tutte le risposte sono state negative. Le due motivazioni principali sono state lo scarso successo di Haze e la difficoltà a commercializzare un brand come TimeSplitters. Secondo i publisher infatti, almeno stando a quanto affermato dai due sviluppatori, un titolo con diversi protagonisti e ambientato in epoche differenti non incarna un messaggio chiaro in termini di marketing.

La seconda motivazione chiama in causa il grande dilemma di questi tempi con il pubblico che vuole essere sicuro di quello che compra, e spesso compra in base al marketing, ma vuole anche essere sopreso, e il marketing non ammette la sorpresa. La responsabilità, ovviamente, è anche degli sviluppatori che si sono adattati a un modello esclusivamente legato alla crescita numerica. Nonostante la genesi travagliata, TimeSplitters 4 potrebbe ancora vedere la luce ma Crytek vuole essere sicura che il titolo abbia un audience pronta a riceverlo.

Fonte: Nintendo Everything