Nintendo è destinata a diventare completamente irrilevante, secondo Michael Pachter  183

L'analista è anche convinto che Wii U non verrà supportato

Nel corso di un'intervento al Digital Game Monetization Summit di San Francisco, Michael Pachter, il celebre analista di Wedbush Securities, ha espresso il proprio parere sull'attuale situazione dell'industria videoludica e su ciò che accadrà in futuro, senza avere parole di elogio per Nintendo, anzi.

"Nonostante il buon supporto ricevuto al lancio, credo che Wii U non godrà della medesima partecipazione nel prossimo futuro", ha detto Pachter. "Dubito che l'anno prossimo vedremo tutti i giochi uscire su Wii U. Quando verranno lanciate, le console di nuova generazione saranno migliori della piattaforma Nintendo. Facciamo l'esempio di Call of Duty: la versione Wii U è strepitosa, ma il punto è che manca la community. Se si va online e ci sono solo quattro persone che giocano, be', non è divertente. E a nessuno verrebbe in mente di comprare un Wii U per giocare a Call of Duty. Sarebbe come dire 'mollo Facebook e passo a Google+'."

Pachter ha inoltre pochi dubbi sul futuro della casa di Kyoto nei prossimi anni. "Penso che Nintendo diventerà completamente irrilevante", ha detto. "Hanno la loro nicchia, i loro titoli first party sono eccellenti e gli hardcore gamer continueranno a comprare le loro console, ma di certo non giocheranno solo con quelle."

Fonte: GamesIndustry