CelebritàChris Christie è d'accordo sul controllo delle armi, combinato con quello dei videogiochi 

Il governatore repubblicano si unisce al coro di chi vorrebbe videogiochi pacifici da affiancare a guerre reali ed esseri umani che si uccidono anche senza aver mai visto una console

Chi è Chris Christie? Beh, è il governatore del New Jersey che, come molti altri politici americani, ha detto la propria sul massacro di Newtown.

Ma le parole del governatore suonano più come un gioco retorico. Se non si fa nulla per vietare i videogiochi, che secondo Christie desensibilizzano sulla violenza, perchè limitare le armi?

In primo luogo è necessario farlo perchè le armi, a differenza dei videogiochi, uccidono. Ma forse è ancora più pericoloso sottintendere, a cuor leggero, che l'educazione fornita ai giovani odierni è talmente carente da non permettere loro di distinguere tra videogioco e realtà.

Fonte: GamesIndustry

TI POTREBBE INTERESSARE