NintendoPer il fondatore di Oculus VR il Virtual Boy di Nintendo ha danneggiato enormemente la realtà virtuale 

Secondo lui non era nemmeno un apparecchio per la vera VR

Nel 1990 Nintendo precorse i tempi sperimentando una console per la realtà virtuale, diventata famosa per essere stata un fiasco clamoroso. Stiamo parlando del Virtual Boy. Secondo Palmer Luckey, il cofondatore di Oculus VR, l'azienda che sta producendo il visore VR Oculus Rift, quel fallimento danneggiò l'intero settore della realtà virtuale, perché molti ancora l'associano proprio al Virtual Boy. Addirittura secondo lui il Virtual Boy non meritava neanche di essere definito un apparecchio per la realtà virtuale, perché non comprendeva molte delle tecnologie montate sui moderni visori, come i vari sensori di movimento.
Per il fondatore di Oculus VR il Virtual Boy di Nintendo ha danneggiato enormemente la realtà virtuale