DRIVECLUBDRIVECLUB portato a 60 frame al secondo per PlayStation VR, nuove informazioni in arrivo all'E3 2016 

Ottimizzazione intensa

Rispondendo ad alcune domande poste dagli utenti su Twitter, Paul Rustchynsky, director di DRIVECLUB, ha riferito alcuni dettagli sul gioco in versione compatibile con PlayStation VR.

Rustchynsky ha dunque confermato che il gioco è stato portato a 60 frame al secondo per poter supportare PlayStation VR, che con la tecnica di riproiezione dei frame raggiunge così lo standard dei 120 frame al secondo ideali per il visore. Per quanto riguarda la strategia di lancio, se debba trattarsi di un titolo stand-alone o di una sorta di upgrade rispetto al gioco originale, il game director ha rimandato tutto all'E3 2016, affermando che annunci più precisi verranno fatti in tale sede.

Ovviamente, per raggiungere i 60 frame al secondo, che sono il doppio del frame rate della versione standard, sono state applicate delle "ottimizzazioni" al gioco, che risulteranno in qualche taglio in termini grafici. Per quanto ne sappiamo al momento, sono state ridotte le auto in pista e alcuni effetti come le nuvole e gli agenti meteorologici, ma dettagli più precisi arriveranno nel corso dell'E3.