Street Fighter VCapcom ammette di aver sottovalutato la popolarità del single player di Street Fighter V 

Ma la maratona non si ferma

Interessanti confessioni quelle arrivate da Yoshinori Ono su Street Fighter V, che dall'uscita è stato oggetto di feroci critiche per la mancanza di contenuti. Il game producer ha ammesso che il team ha sottovalutato la popolarità del single player del gioco, anche se si dichiara soddisfatto delle due nuove modalità presenti, la storia personaggio e survival.

Detto questo, ha specificato che l'intenzione di Capcom è quella di espandere queste esperienze, così come quella online, il tutto rientra nel programma di quella che viene considerata come una vera piattaforma in divenire. Ono paragona il lavoro su Street Fighter V come una maratona e non uno sprint, segno che il supporto sarà costante e protratto nel tempo. Basandosi sul precedente capitolo, possiamo aspettarci un arco di almeno otto anni, se non superiore. Capcom ammette di aver sottovalutato la popolarità del single player di Street Fighter V

TI POTREBBE INTERESSARE