Dying LightTechland al lavoro su una nuova proprietà intellettuale e forse su Dying Light 2 

Niente Hellraid

Lo sviluppatore polacco Techland, cui dobbiamo tra gli altri Dead Island e Dying Light, sta lavorando a due nuovi giochi. Ne ha parlato il CEO Paweł Marchewka con Eurogamer.net, affermando che uno dei due è una proprietà intellettuale completamente nuova, descritta come un gioco fantasy open world con elementi da gioco di ruolo, più ampi di quelli visti in Dying Light, che offrirà una campagna single player e la possibilità di giocare in modalità cooperativa.

Marchewka ha chiarito che non si tratta di una riproposizione del congelato Hellraid, di cui comunque condividerà alcuni aspetti tecnici (immaginiamo che abbiano riutilizzato alcuni asset per il nuovo gioco).

L'altro gioco è in sviluppo presso gli uffici di Wrocław e dovrebbe trattarsi di Dying Light 2, dato che Marchewka ne ha parlato in un'altra domanda relativa al franchise Dead Island. Alla domanda specifica non ha comunque risposto, quindi non prendete la cosa per confermata.

Comunque i numeri di Dying Light lasciano ipotizzare che prima o poi un seguito ci sarà, visto che si parla di otto milioni di giocatori unici, divisi tra cinque milioni di copie vendute (nei primi sei mesi) e tre milioni di copie pirata.

TI POTREBBE INTERESSARE