I benchmark di Digital Foundry dimostrano che Xbox One S è più potente della Xbox One standard  144

Rilevate varie differenze di performance a causa di un overclock della GPU tra Xbox One S e Xbox One

Mentre le prenotazioni continuano ad andare a gonfie vele per Xbox One S, Digital Foundry ha effettuato un'analisi sull'hardware della console che dimostra come la revisione abbia in effetti un boost di performance potenziale.

In verità la questione era già emersa in passato, con The Coalition che sembrava aver rivelato nuove possibilità di espressione su Xbox One S, salvo poi ritrattare in parte e riferire che, almeno ufficialmente, gli unici vantaggi della nuova console rispetto alla standard sono l'uscita video a 4K e la presenza dell'HDR. Tuttavia, in base a quanto riferito dalla celebre rubrica di Richard Leadbetter, sembra che ci sia effettivamente una certa differenza di hardware all'interno di Xbox One S.

Si tratta soprattutto di una velocità di clock del processore grafico superiore a quella standard, passando da 853 MHz a 914 MHz, con un conseguente incremento nella banda dell'ESRAM che passa da 204 GB al secondo a 219 GB al secondo. Tutto questo porta a un vantaggio potenziale di 0,1 TeraFlop, passando da 1,31 TeraFlops di Xbox One standard come performance computazionale a 1,4 TeraFlops di Xbox One S.

A quanto pare la differenza sta nel nuovo System on Chip integrato nella console, che dovendo supportare di serie il 4K e l'HDR ha richiesto alcune modifiche hardware, portando dunque a una sorta di overclock di serie della GPU. "Alcuni giochi (quelli che usano risoluzione dinamica e/o frame rate sbloccato) potrebbero vedere alcuni minimi miglioramenti di performance", ha affermato Albert Penello di Microsoft, "i nostri test interni dimostrano che questi vantaggi sono minimi e rilevabili solo in alcuni giochi, pertanto non abbiamo voluto sfruttarli come elementi di spicco per la nuova console".

Tuttavia, i test effettuati da Digital Foundry dimostrano che delle differenze si notano piuttosto bene anche nei giochi a risoluzione fissa o frame rate "bloccato", o almeno ufficialmente stabilito con cap. I test sono stati effettuati su Project CARS, dove nelle situazioni di effettistica più intensa (Monaco con numerosi veicoli e sotto la pioggia) Xbox One S ha dimostrato un vantaggio del 7% in performance, traducibile con circa 5 frame al secondo in più nei momenti più drastici, in certi casi con picchi dell'11% e 9 frame al secondo di differenza. Con Hitman, bloccato a 30 frame al secondo, la differenza in performance come frame al secondo è circa l'8,1%. Ovviamente non si tratta di modifiche enormi, ma nell'attuale epoca del resogate e simili rappresentano degli elementi di differenza che non mancheranno di far discutere.