Kingdom Hearts IIILa storia di Kingdom Hearts III è "grande in maniera travolgente", secondo Tetsuya Nomura 

Il director di Kingdom Hearts III spiega la particolare cura con cui ha dovuto gestire la storia del gioco

Continuano ad arrivare col contagocce le informazioni su Kingdom Hearts III, dopo qualche dettaglio trapelato all'inizio dell'estate e qualche materiale giunto in occasione dell'E3 2016.

Forse anche per questa scarsità di novità, il nuovo capitolo della serie Square Enix ha raggiunto livelli di attesa altissimi, al pari delle maggiori produzioni del publisher. Apprendiamo dunque con particolare interesse anche le vaghe dichiarazioni da parte del director del gioco, Tetsuya Nomura, alla rivista nipponica Famitsu: "è grande in maniera travolgente", ha affermato al riguardo della storia di Kingdom Hearts III, "è qualcosa di cui mi sono preoccupate di gestire al meglio. Secondo me, che ho già sviluppato parecchi RPG, invece di ascoltare lunghe spiegazioni all'inizio del gioco è meglio godere subito di una nuova avventura, dunque ho deciso di provare a mantenere la parte espositiva all'inizio di Kingdom Hearts 3 più breve possibile".

Questo potrebbe creare un po' di disorientamento nei giocatori, secondo Nomura: "Perché Sora è qui?", potrebbe chiedersi qualcuno, considerando l'inizio piuttosto brusco del nuovo capitolo. "Ovviamente, se continuerete a giocare, riuscirete a capire presto la situazione che vi circonda", ha spiegato il director. Insomma, a quanto pare Nomura ha lavorato particolarmente sul comparto narrativo di Kingdom Hearts III, sia per quanto riguarda la storia stessa che la messa in scena di questa.
La storia di Kingdom Hearts III è "grande in maniera travolgente", secondo Tetsuya Nomura