SEGASega ammette di aver subito un calo qualitativo a partire dall'era Wii, ma promette di riscattarsi 

Il capo di Sega of Europe spiega il calo qualitativo dell'epoca Wii/DS ma promette un ritorno alla qualità

In un'intervista pubblicata da MCV UK, il capo di Sega Europe, Jurgen Post, ha ammesso che la sua compagnia, che ha recentemente annunciato due nuovi Sonic in arrivo per l'anno prossimo, ha negli ultimi anni subito una certa flessione dal punto di vista qualitativo.

Secondo Post, il momento peggiore è probabilmente emerso nel corso dell'era Wii e Nintendo DS, quando la compagnia ha perso il suo storico focus sulla qualità dei prodotto andando invece a impelagarsi su una grande quantità di giochi. "Eravamo un po' troppo opportunisti, abbiamo preso accordi per tanti titoli e fatto cose non necessariamente positive dal punto di vista della qualità", ha affermato Post. "C'era un tempo in cui si potevano vendere molti prodotti, ad esempio su Wii, ma quel mercato è andato", ha aggiunto, "oggi se si vuole sopravvivere bisogna tornare a concentrarci sulla qualità, vogliamo creare giochi che siano molto validi e durino a lungo".

Dopo l'ammissione, dunque, Post promette un ritorno alla qualità per Sega, comprendendo anche i nuovi progetti annunciati come i due Sonic, Total War, Football Manager e gli altri come Yakuza, Valkyria Chronicles e Company of Heroes. "Sono tempi esaltanti con molte opportunità", ha concluso speranzoso il capo di Sega of Europe.

TI POTREBBE INTERESSARE