Resident Evil 7 biohazardResident Evil 7 biohazard non sarà suddiviso in capitoli e avrà dei salvataggi variabili in base al livello di difficoltà selezionato 

I checkpoint di Resident Evil 7 saranno tarati sulle abilità del giocatore

Capcom ha confermato che Resident Evil 7 non sarà suddiviso in capitoli e disporrà di checkpoint posizionati in base al livello di difficoltà selezionato dal giocatore.

"Il gioco è un'esperienza lineare, ma ciò non significa che ci sia un solo modo per superare gli ostacoli; in realtà si svolgerà in un periodo di tempo lineare, di conseguenza non sarà suddiviso in capitoli", ha commentato il producer Masochika Kawata.

"Peraltro sarà presente un sistema di auto salvataggio, quindi nel momento in cui si muore è possibile riprendere non troppo indietro. Ci saranno anche delle stanze utilizzate come punti di salvataggio manuali. In relazione alla difficoltà selezionata il sistema di salvataggio varia: scegliendo quella più elevata non sarà particolarmente clemente".

Come già sappiamo Resident Evil 7 sfrutterà un motore grafico proprietario chiamato RE Engine. Il gioco sarà esclusiva PlayStation VR per la durata di un anno ma ha dovuto subire notevoli compromessi grafici per funzionare con il visore di Sony.

Il lancio di Resident Evil 7 è confermato per il 24 gennaio 2017 su PC, PlayStation 4 e Xbox One.

Resident Evil 7 biohazard non sarà suddiviso in capitoli e avrà dei salvataggi variabili in base al livello di difficoltà selezionato

TI POTREBBE INTERESSARE