Death StrandingHideo Kojima ha visitato Valve e Sucker Punch a Seattle 

Continua il lungo viaggio del globetrotter Hideo Kojima

Per la serie "Hideo Kojima fa cose, vede gente", l'ultima tappa del game designer giramondo, in termini cronologici, a quanto pare è stata Seattle.

In questa settimana, il creatore di Metal Gear, attualmente al lavoro sull'ancora misterioso Death Stranding, si è recato a Seattle, negli Stati Uniti, dove ha visitato un paio di team locali. Compagnie peraltro di un certo rilievo, in particolare per quanto riguarda Valve, che Kojima ha visitato insieme a Kimberly Cooper di Prologue Immersive, mentre l'altra software house che ha ospitato il designer è stata Sucker Punch, team interno a Sony che ha base proprio nella piovosa città dello Stato di Washington.

Ancora una volta: che cosa avrà spinto Kojima all'interno di Valve e Sucker Punch, cosa si saranno detti? Si è trattato di accordi tecnologico/commerciali? Potrebbero essere state semplici visite di cortesia ma con l'occasione è possibile che ci siano stati scambi di informazione e forse una ulteriore ricerca per la piattaforma tecnologica su cui sviluppare Death Stranding.