Battlefield 1Alpini contro Battlefield 1, la stampa dà risalto anche alle reazioni dei lettori di Multiplayer.it 

La polemica circa la missione sul Monte Grappa di Battlefield 1 continua a tenere banco

Alcuni giorni fa abbiamo riportato la reazione sdegnata del presidente dell'Associazione Nazionale Alpini, Sebastiano Favero, nei confronti di Battlefield 1, reo a suo avviso di aver spettacolarizzato la tragica battaglia sul Monte Grappa. Alla polemica sono seguite le dichiarazioni ugualmente accusatorie del sindaco di Bassano e di alcuni esponenti politici veneti, che hanno condannato all'unisono lo sparatutto DICE.

La novità è però rappresentata dal risalto dato anche all'altra campana, quella degli appassionati di videogame, le cui voci sono state riportate in un articolo del Corriere del Veneto pubblicato il 22 ottobre e firmato da Johnny Lazzarotto. Citando fra gli altri anche i commenti dei lettori di Multiplayer.it, l'autore ha cercato di fornire un quadro completo della questione.

"A questo punto dovrebbero essere indignati anche francesi, inglesi, tedeschi, americani. La guerra sul Monte Grappa c'è stata. Punto", uno dei commenti riportati. "Ho combattuto in Afghanistan come guastatore alpino. Sono stato testimone del valore degli alpini italiani in molte e svariate occasioni. Su questi fatti di valore mai una parola dell'Ana; se il ricordo dei nostri caduti e dei nostri feriti vivrà anche nei videogiochi, credo siamo a un passo evolutivo fondamentale", un altro.

Alpini contro Battlefield 1, la stampa dà risalto anche alle reazioni dei lettori di Multiplayer.it