The Legend of Zelda: Breath of the WildArmi infilzate, rampino, gnomi e vari elementi tagliati dalla versione definitiva di The Legend of Zelda: Breath of the Wild 

Emergono vari dettagli sugli elementi provati e poi rimossi per The Legend of Zelda: Breath of the Wild

Da una recente intervista pubblicata da Gamespot emergono altri dettagli su elementi che sono stati rimossi dalla versione definitiva di The Legend of Zelda: Breath of the Wild, gioco che incredibilmente ha venduto più unità su Switch di quante console siano state effettivamente piazzate in nord America.

L'art director Satoru Takizawa e il director Hidemaro Fujibayashi hanno riferito al sito di una particolare meccanica che era stata inserita nel gioco e utilizzata fino a metà del percorso di sviluppo, per poi essere rimossa. Non è chiarissimo, ma a quanto pare era possibile infilzare le armi su varie superfici, come le rocce, e consentire a Link di appoggiarsi su queste in modo da recuperare il vigore. L'idea però non è mai piaciuta a Miyamoto, che la trovava illogica: "Non puoi rimanere in equilibrio su una spada, è strano", sosteneva il supervisore, inoltre risultava difficile pensare che le armi potessero infilzarsi facilmente su ogni superficie, dunque era necessario inserire delle variabili aggiuntive sulla possibilità o meno di farlo. Alla fine, gli sviluppatori hanno dunque deciso di rimuovere del tutto la possibilità.

Questa caratteristica si unisce ad altri elementi rimossi che sono stati rivelati in precedenza. Tra questi c'era la presenza di popolazioni di piccole dimensioni, rivelata anche all'interno dei video making of su The Legend of Zelda: Breath of the Wild. Questi dovevano vivere all'interno di villaggi a loro misura, rappresentando dunque ambientazioni su scala completamente diversa dal normale, con Link che avrebbe potuto modificare le proprie dimensioni all'occorrenza in una meccanica simile a quella vista in The Legend of Zelda: The Minish Cap, ma anche in questo caso l'idea è stata poi rimossa dal gioco.

Allo stesso modo, gli sviluppatori avevano pensato inizialmente di inserire tra gli strumenti utilizzabili anche il classico rampino e il beetle di Skyward Sword, ma anche questi sono stati poi rimossi dalla versione definitiva. The Legend of Zelda: Breath of the Wild si è recentemente aggiornato con un nuovo update dalle caratteristiche misteriose.

TI POTREBBE INTERESSARE