Konami annuncia Calling, gioco horror per Wii  27

Chiamate inquietanti al cellulare

Con un comunicato stampa, Konami annuncia la prossima pubblicazione di Calling, un action adventure ad ambientazione horror per Wii, sviluppato da Hudson Soft e attualmente fissato per i primi del 2010 in Europa (sembrerebbe).

Lo stile ha molto a che fare con l'horror nipponico, per come questo si è venuto a configurare negli ultimi anni, da The Ring in poi, e vede i giocatori impegnati nella risoluzione di vari enigmi e puzzles, mentre non vengono menzionati combattimenti, a parte il fatto di dover "evitare" gli attacchi di spiriti vari.

La storia si incentra su una sorta di leggenda metropolitana (o presunta tale), secondo la quale esiste un sito internet particolare che provoca uno stato comatoso a chi lo visita: questa si presenta come una pagina nera, con un numero al centro e una sezione di chat a cui non tutti possono accedere. Coloro che vi entrano, cominciano ad essere contattati mentalmente da "Abyss", un'entità sconosciuta e inquietante che li porta successivamente all'interno di una dimensione oscura chiamata "Border", situata tra la vita e la morte.
Qui, i giocatori si troveranno ad esplorare strane stanze, risolvere enigmi e cercare di fuggire dalle presenze ostili che li minacciano, utilizzando il Telecomando come una torcia o come un telefono cellulare. Quest'ultimo è il tramite con Abyss: portandolo all'orecchio (simulando il gesto nella verità) riceviamo nuove chiamate che portano avanti la storia.