Nintendo risponde a Greenpeace  16

All'ambiente ci tengono, dicono

Nintendo affida alle pagine di Eurogamer.net la sua risposta per quanto riguarda la questione ecologica.

Qualche giorno fa, infatti, Greenpeace ha stilato la sua annuale classifica sui provvedimenti presi dai produttori di elettronica di consumo dal punto di vista ecologico, e a Nintendo è stata riservata, come l'anno scorso, l'ultima posizione.

La decisione è stata presa soprattutto per la mancanza di dati forniti dalla casa di Kyoto, la quale ha voluto però rassicurare il pubblico videoludico sull'attenzione che il produttore nipponico riserva all'ambiente. Nintendo ha ribadito il suo impegno in tal senso, in particolare per quanto riguarda il risparmio energetico, tenuto sempre in grande considerazione sia per quanto riguarda Wii che Nintendo DS. Inoltre, l'impatto ambientale viene valutato nell'intero ciclo della console, dalla produzione allo smaltimento finale, con materiali studiati in modo da essere meno inquinanti e più riciclabili possibile. Anche in questo caso, non sono comunque stati diffusi dati tangibili sulle misure ecologiche intraprese.