Periferiche X360Una causa contro Microsoft per il prezzo di XBL 

Chissà come andrà a finire

Un avvocato di Philadelphia, Samuel Lassoff, ha intentato causa contro Microsoft dichiarando che il sistema di pagamento di Xbox 360, i Microsoft Points, esistano per "arricchire ingiustamente" l'azienda. In sostanza il punto focale della vertenza è il fatto che secondo il legale i punti sono disegnati in maniera tale da non permettere di acquistare la cifra esatta necessaria e finiscono per costringere l'utenza ad acquistarne un numero maggiore rispetto a quello desiderato. L'azienda si era pronunciata proprio di recente sulla confusione che il tipo di valuta crea agli utenti e sembra possibile una rivisitazione del sistema. Attendiamo commenti da parte di Microsoft.

TI POTREBBE INTERESSARE