Halo: ReachHalo: Reach, i dettagli del matchmaking  

Profondo...

Bungie, dopo aver solleticato tutti gli appassionati sulla presenza di varie modalità nel matchmaking del prossimo episodio del franchise Halo, ossia Halo: Reach, ha svelato ulteriori dettagli sui tipi di gioco che andranno a comporre il titolo sul versante multigiocatore. A giudicare dai dettagli trapelati, pare che tutto il lavoro degli sviluppatori sia stato indirizzato al fine di far raggiungere a ciascun utente la migliore esperienza possibile, specialmente in relazione al suo livello di gioco e di aspettativa.
Per prima cosa la ricerca delle partite si baserà sul prospetto di ciascun giocatore, distribuito nelle varie partite in base ad alcune priorità: per prime le classiche indicazioni di connessione e lingua di appartenenza, e poi su alcune inedite caratteristiche come l'ambizione, se il giocatore si sentirà particolarmente competitivo rispetto ad altri più inclini a una tipologia maggiormente "rilassata" e meno esigente. Ci saranno inoltre alcune grosse categorie dedicate ad altrettanti modalità, sempre create al fine di separare giocatori di qualità ed esigenza differente. Ci sarà pertanto Arena Playlist, costituita specialmente per giocatori così detti hardcore e nella quale ci si potrà sfidare in partite Slayer e Team Slayer, e ce ne sarà un'altra dedicata invece prettamente a giocatori di stampo casual.
Molte saranno quindi le opzioni dedicate alla ricerca e al giusto assemblaggio di tutte le partite, strutturate intorno a questo profondo matchmaking: tutte queste innovazioni si potranno già testare dall'inizio della versione beta prevista dal prossimo 3 maggio in esclusiva Xbox 360.
Halo: Reach, i dettagli del matchmaking